Aria di ottimismo in Rcs, Jovane: “Il 2014 dovrebbe essere positivo”

(AGI) Sul fronte pubblicitario, il mercato e’ partito nel 2014 in modo diverso rispetto al 2013:  “Il quarto trimestre del 2013 – ha evidenziato Jovane – si era chiuso con un calo a singola cifra, dopo che l’anno era cominciato con una doppia cifra negativa, e ha proseguito nei primi due mesi in quella direzione. Il gap si sta riducendo e alla fine del 2014 dovrebbe essere positivo”.

Positivo il giudizio del direttore finanziario di Rcs, Riccardo Taranto, al termine del primo investor day:  “Le presenze registrate – ha sottolineato – sono il segno di un’attenzione diversa per il gruppo Rcs. Abbiamo azionisti storici, ma e’ altrettanto vero che oggi il flottante supera il 30%”.

Taranto ha ricordato che il fondo Invesco ha il 2% e ha spiegato che “altri hanno acquistato sia azioni ordinarie che di risparmio. Abbiamo incontrato una cinquantina di investitori istituzionali nei mesi scorsi e credo che molti di loro oggi abbiano delle quote”, ha detto. (AGI 12 Marzo 2014)

Jovane Pietro Scott (foto Olycom)

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Giornalisti: conflitto di interesse, lavoro e crisi dell’editoria al centro dell’incontro con Fico

La Stampa, ‘7’ e Le Monde i vincitori del Premio Ferrari

Usigrai: serve una riforma del servizio pubblico. Ora vertici di alto profilo