Manager

13 marzo 2014 | 14:59

Alessandro Sabini, chief creative officer di McCann Worldgroup

Alessandro Sabini entra in McCann Worldgroup con la carica di Chief Creative Officer. Un altro ingresso in McCann Worldgroup, dopo quello di Daniele Cobianchi in qualità di vice president e managing director di McCann Advertising. Il mese scorso l’agenzia di Interpublic aveva già ufficializzato la composizione del nuovo board con gli incarichi di Felix Vicente, ceo, Marco Rapuzzi, chief operating officer, e Federico Cornejo, managing director di mrm e vice president. Alessandro Sabini, 41 anni, una lunga carriera alle spalle in prestigiose agenzie internazionali come Publicis, Saatchi & Saatchi, Arnold Worldwide, Leo Burnett e Ogilvy & Mather.

In Leo Burnett ricopriva i ruoli di direttore creativo della sede di Torino e di direttore creativo worldwide per il gruppo Chrysler, mentre in Ogilvy quello di executive creative director.                 Negli ultimi mesi Sabini aveva fondato, insieme a Daniele Cobianchi, la propria agenzia, vincendo, tramite una partnership con la londinese Pocko, la gara indetta dal Consorzio Grana Padano. Sabini annovera nel suo palmarès due Bronze Lion e due shortlist al Cannes Lions Festival, un Bronze award al New York Film Festival, un Gold award all’Epica, un Silver award al Lia, un Grand Prix all’Adci. Alessandro Sabini ha lavorato per clienti internazionali e nazionali, tra i quali: Lactalis Galbani, San Pellegrino, BMW, Coca Cola, Campari, Branca, Natuzzi, Mondadori, Peroni, Honda, Tim, Mtv, Fiat.

 

Alessandro Sabini, chief creative officer