TLC

20 marzo 2014 | 10:25

“Non vogliamo ribaltare il controllo”, dice Fossati di Telecom

(TMNews) – Nessuna spallata da parte di Marco Fossati, che per il rinnovo del cda di Telecom si è limitato a presentare una lista di minoranza. “Non vogliamo ribaltare il controllo, non è nostro ruolo con il 5% – ha spiegato al Sole 24 Ore – Ma vogliamo essere propositivi come ci chiede il mercato”.

Il piano del numero uno di Findim, che verrà presentato nei prossimi giorni con un roadshow all’estero, “mira alla crescita e al rafforzamento nazionale e internazionale di Telecom” e, in particolare fa leva sul rafforzamento del presidio sui mercati di attività, in Italia tramite l’alleanza con Metroweb e in Brasile con Gvt senza escludere, in prospettiva, un’alleanza con Oi per tornare nella telefonia fissa dalla quale il gruppo era uscito quando era stato costretto a cedere Brasil Telecom.

Marco Fossati (foto Olycom)

Fossati è convinto, inoltre, che quando Telco si scioglierà e Telefonica resterà il primo azionista col 15%, ma senza voce nel board, “a fare la differenza sarà il mercato – ha detto – se la nostra lista avrà il sostegno del mercato, sarà difficile ignorare le nostre proposte”. Intanto però Fossati dovrà provvedere entro sabato a integrare la propria lista con le quote di genere. I suoi tre candidati proposti ieri sono: Vito Gamberale, Girolamo Di Genova e Franco Lombardi. (TMNews, 20 marzo 2014)