21 marzo 2014 | 16:24

A Palermo un giardino dedicato alla libertà di stampa

Sorgerà a Palermo il Giardino della Libertà di stampa. Il sindaco Leoluca Orlando, infatti, ha accolto una richiesta presentata dal presidente del Gruppo siciliano dell’Unci, Leone Zingales, e ha deciso di intitolare uno spazio verde della città. Ne dà notizia il sito della Fnsi. L’indicazione, accettata dall’Unione cronisti, verrà sottoposta ai pareri. L’area scelta si trova tra la via Francesco Crispi, la Prefettura ed il monumento dedicato alle vittime della mafia, in piazza XIII Vittime.

“Il Giardino – dice Leone Zingales – vuole ricordare non solo tutti i giornalisti caduti nell’adempiere un dovere fondamentale in una società democratica, quello di informare i cittadini, ma anche il valore della libertà di stampa, protetto dalle maggiori Costituzioni occidentali, indice del livello di democrazia raggiunto e garanzia di trasmissione alle future generazioni di un sapere collettivo ricco di valori positivi condivisi perché sedimentati criticamente nelle coscienze dei cittadini”.

“Prosegue il percorso di legalità del Gruppo siciliano dell’Unci che è cominciato nel lontano 2004 con l’idea di dedicare un albero a tutte le vittime della mafia in un’area a verde di via Crispi e che è poi proseguito nel 2005 con il Giardino della Memoria di Ciaculli e nel 2007 con l’istituzione della Giornata nazionale della Memoria dedicata ai giornalisti uccisi dalle mafie e dal terrorismo”, continua Zingales. “Ringraziamo, nell’attesa dei previsti pareri, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, che ha accolto la nostra richiesta”.

Domenica scorsa, il sindaco di Palermo ha personalmente effettuato un sopralluogo nell’area di via Crispi assieme a Leone Zingales e al responsabile del settore toponomastica del Comune, Michelangelo Salamone, per l’individuazione dell’area da dedicare alla libertà di stampa.