Protagonisti del mese

25 marzo 2014 | 9:51

Cesare Sironi, responsabile innovazione e industry relations di Telecom Italia

“Se potessimo fare una fotografia del mondo dell’industria oggi e fra cinque anni, nella seconda vedremmo una realtà tutta diversa: il ‘mobile’ e Internet avranno trasformato tutto: le banche, i trasporti, l’intrattenimento, i media”. Lo afferma Cesare Sironi, responsabile innovazione e industry relations di Telecom Italia.

Cesare Sironi

Cesare Sironi

“Si vedono progressi incredibili nell’industria dei semiconduttori”, prosegue Sironi, “industria ormai dominata da due Paesi: gli Stati Uniti con Qualcomm e, molto distanziata, Intel, e la Cina con Mediatek e altre aziende che cominciano ad avere un ruolo importante, mentre l’Europa è ormai tagliata fuori”.

Per rendere l’idea dei progressi in atto in questo settore, Sironi fa un paragone con l’industria automobilistica: “Un’auto del 1971, ad esempio un Maggiolino, andava a 130 km all’ora, faceva 11 km con un litro e costava circa 2.500 dollari. Se l’industria automobilistica fosse progredita allo stesso ritmo di quella dei semiconduttori, oggi il Maggiolino andrebbe a 520mila km all’ora, con un litro farebbe 55mila km e costerebbe 0,05 centesimi”.

Questi progressi tecnologici determineranno una crescita continua, incredibile, dell’industria del ‘mobile’. “E anche l’industria dei media”, prosegue Sironi, “sarà grandemente influenzata da questi sviluppi. Nel campo dei video, ad esempio, i progressi saranno evidentissimi; già nei prossimi 12-18 mesi l’arrivo del 4k, o super Hd, avrà un impatto mostruoso; ci sono processori già in grado di registrare in 4k su uno smartphone e di mandare in giro su Internet video ad altissima definizione”.

Nel campo delle tecnologie tutto cambia rapidamente. La sola certezza, conclude il responsabile innovazione e industry relations di Telecom Italia, è che la competizione in mondi aperti come il mobile, il broadband e il social può venire da mille direzioni: “la vera ‘disruption’ deve ancora arrivare”.

L’intervista integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 448 – Marzo 2014