Comunicazione, Nessuna categoria, TLC

25 marzo 2014 | 10:19

L’amministrazione Obama prepara la riforma dell’Nsa

(TMNews) L’amministrazione del presidente Barack Obama si prepara a presentare la riforma della National Security Agency (Nsa) per mettere fine alla possibilità concessa finora all’agenzia di conservare i dati telefonici. Secondo il progetto di legge, di cui riferisce oggi il New York Times, questi dati resteranno invece in possesso delle compagnie telefoniche e potranno essere ottenuti individualmente su ordine della Foreign Intelligence Surveillance Court.

Barack Obama (foto Olycom)

“Le registrazioni resteranno nelle mani delle compagnie telefoniche e la Nsa non avrà accesso a registrazioni specifiche se non con il permesso del giudice”, riferisce il quotidiano, spiegando che i dati eventualmente ottenuti dovranno essere legati a un numero telefonico che lo stesso giudice avrà ritenuto di interesse primario per indagini su eventuali casi di terrorismo.

Secondo quanto riferito, inoltre, la proposta dell’amministrazione cercherà di estendere l’attuale programma di monitoraggio per un periodo di 90 giorni. Dopo di che, “secondo il piano che l’amministrazione ha sviluppato e auspica ora…(il programma) potrebbe subire cambiamenti significativi”.
Queste modifiche potrebbero includere un periodo di conservazione delle informazioni dalla Nsa molto ridotto. Attualmente, la Nsa può mantenere i dati per un periodo complessivo di cinque anni. (TMNews 25 marzo 2014)