Comunicazione

25 marzo 2014 | 17:29

L’amministrazione Obama “È il più grande nemico della libertà di stampa”. A dirlo è James Risen del New York Times

(TMNews) L’amministrazione Obama è “il più grande nemico della libertà di stampa in almeno una generazione”.
A dirlo è stato un reporter del New York Times, James Risen, parlando a una conferenza su giornalismo e comunicazione a New York, secondo quanto riportato da Poynter.

Secondo il giornalista, la Casa Bianca cerca di controllare il flusso di informazioni e quelli che si rifiutano di stare alle sue regole sono danneggiati. Il giornalista, che si occupa di politica estera e sicurezza, sta combattendo una battaglia in tribunale contro il governo federale sulla protezione di una sua fonte. A suo avviso, la libertà di stampa sta subendo un duro attacco in America: l’amministrazione Obama vuole “restringere il campo del giornalismo sulla sicurezza nazionale” e “creare un percorso per i reportage accettati”. Chi si allontana dal percorso, “sarà punito”.

Risen – vincitore di due Pulitzer – ha poi attaccato il sistema dell’informazione, “troppo timido” nel respingere questi comportamenti della Casa Bianca. (TMNews 25 marzo 2014)