Comunicazione, Editoria

26 marzo 2014 | 13:19

Cairo ringrazia Della Valle, ma rifiuta la proposta di maggiori impegni in Rcs. E sui bonus: “Solo con utili o pareggio”

(TMnews) “Io sono molto impegnato con Cairo Communication, che mi assorbe totalmente. Ringrazio l’amico Della Valle, che è una persona che stimo molto. Ci ricambiamo nei complimenti, però sinceramente io sono molto impegnato nella mia azienda”. Questa la risposta di Urbano Cairo a Diego Della Valle, che ieri sera alla trasmissione Otto e mezzo lo suggeriva come uomo guida di Rcs in quanto unico editore vero e azionista del gruppo.

Parlando ai giornalisti durante una presentazione del proprio gruppo Star Conference di Borsa Italiana, Cairo non ha escluso un aumento della propria quota in Rcs in futuro, che rimane ferma al 2,84%, “Questo non si può dire. Sono cose che se le fai le comunichi dopo”.

Urbano Cairo (foto Olycom)

Sui possibili bonus all’amministratore delegato di Rcs e ad altri 20 manager, ha aggiunto “Per come io opero nelle mie aziende, un’azienda può dare bonus a dei dipendenti nel momento in cui si arrivi perlomeno a vedere un pareggio di bilancio. Come regola non do bonus se non c’è almeno un piccolo utile, un break-even. Nel caso specifico – ha proseguito- se hanno fatto un buon lavoro direi: complimenti continuate così. Ma un bonus è una cosa un po’ più importante. A maggior ragione per il fatto che qualcuno ha subito anche dei tagli. Però non conosco bene le cose per cui non voglio entrare troppo. ”

Infine su possibili aperture a partner per La7 Cairo ha concluso dicendo: “No, La7 è un’azienda che abbiamo acquistato lo scorso anno e abbiamo tra l’altro l’impegno a non vendere neanche un’azione per due anni. Ma, al di là dei due anni, io non ho intenzione di aprire il capitale di La7″.

L’editore ha poi ricordato che La7 è un’azienda non quotata in Borsa, posseduta da una quotata, la Cairo Communication. “Ma -ha aggiunto- non c’è allo stato nessuna idea, neanche mezza, di cedere le quote di La7″. (TMNews 26 marzo 2014)