26 marzo 2014 | 15:44

A Roma la VII edizione di IrishFilmFesta, Festival del cinema irlandese

IrishFilmFesta, il Festival del cinema irlandese torna da domani a domenica 30 marzo, alla Casa del Cinema di Roma, in largo Marcello Mastroianni, 1.

La rassegna presenta film in anteprima e recupera alcuni classici inediti. Oltre alle proiezioni – tutte in originale con sottotitoli e tutte a ingresso libero – il programma prevede presentazioni e incontri con registi, attori, sceneggiatori e produttori irlandesi, dibattiti ed eventi speciali.

Susanna Pellis

Susanna Pellis

Ideato e diretto da Susanna Pellis, specialista di cinema irlandese, e prodotto dall’associazione Archimedia, IrishFilmFesta nasce nel 2007 per promuovere la cinematografia irlandese in Italia.

Il cinema irlandese, che ha acquistato continuità produttiva solo dagli anni Ottanta, è infatti ancora poco noto: circola raramente all’estero e, quando riesce a farlo, è scambiato per inglese o americano.

Finora, i cineasti irlandesi che hanno acquistato una certa popolarità internazionale sono Neil Jordan (La moglie del soldato; Intervista col vampiro) e Jim Sheridan (Il mio piede sinistro; Nel nome del padre).

La kermesse dedicherà una giornata speciale a Belfast con la proiezione di due film ambientati nella capitale dell’Irlanda del Nord.

Il primo è ‘Made in Belfast’ (2013) di Paul Kennedy, la storia di uno scrittore di successo (Ciarán McMenamin) che torna a Belfast, sua città natale, dopo anni trascorsi all’estero in esilio volontario da famiglia, vecchi amici e brutti ricordi.

L’altro film è ‘Good Vibrations’ (2012), racconto biografico diretto da Glenn Leyburn e Lisa Barros D’Sa sulla vita di Terri Hooley, figura fondamentale della scena punk di Belfast nel periodo dei Troubles.

La proiezione di ‘Good Vibrations’ viene introdotta da un intervento della School of Hard Rock di Hard Rock Cafe Roma.

Tutte le informazioni su www.irishfilmfesta.org