La carta stampata è ancora la fonte di informazione principale sulle marche (SLIDE)

La carta stampata è ancora la fonte principale da cui i consumatori ottengono informazioni sulle marche, sia attraverso la pubblicità che gli articoli. Seguono la comunicazione nei punti vendita e la pubblicità in tv. Sono alcuni dei risultati emersi dall’indagine ‘Il valore della fiducia’ condotta da AddedValue per il settimanale Oggi (Rcs) e Centromarca.

La ricerca ha indagato i comportamenti dei consumatori nei confronti dei prodotti di marca nei settori food, cura della persona, cura della casa ed elettrodomestici. E’ stata realizzata attraverso i questionari compilati su Oggi.it dai partecipanti al concorso ‘Oggi vinci la qualità delle grandi marche’, che ha coinvolto 22mila utenti, generato 155mila partecipazioni fra codici stampa e web e premiato 50 famiglie, ciascuna con 25 confezioni di prodotti.

Dai risultati è emerso anche che l’atteggiamento verso gli acquisti è più razionale che emotivo e che i canali preferiti sono ipermercati, supermercati e grandi catene a discapito dei piccoli negozi. Le caratteristiche più citate a favore dei prodotti di marca sono notorietà, capillarità, comunicazione, reputation, assortimento e qualità delle materie prime, a cui si aggiunge il buon rapporto qualità-prezzo, unica caratteristica associata anche alle non-marche.

Scarica le slide con tutti i risultati dell’indagine ‘Il valore della fiducia’ (.pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Agcom, crisi editoria richiede ampia riflessione, in 10 anni perso metà del peso. Cardani: Sic vale 17,6 mld

Seconda edizione per il ‘Libro bianco sulla comunicazione digitale’

Lusso, rallentano gli investimenti in adv digitale. Zenith: +12% tra 2017 e 2019