Cinema, Televisione

31 marzo 2014 | 15:35

Zalone sbeffeggia Gambardella della Grande Bellezza e Twitter si divide (VIDEO)

(ANSA) Fa discutere sui social network l’imitazione di Jep Gambardella messa in scena da Checco Zalone ad Amici su Canale 5. Il regista e attore, campione d’incassi con i suoi film, fino al record del suo ultimo Sole a catinelle, si è preso il lusso di prendere in giro, davanti a Sabrina Ferilli e Matthew McConaughey, il film premio Oscar di Paolo Sorrentino, scatenando critiche per alcune frasi volgari, ma anche elogi su Twitter. Il comico pugliese, indossata la giacca rossa del protagonista di La Grande Bellezza, seduto accanto a Maria De Filippi, sulle note della Carrà, ha preso la cadenza napoletana e l’aria supponente del personaggio interpretato da Toni Servillo: “Noi abbiamo già fatto l’amore? – ha chiesto alla conduttrice -. Come ti chiami? Maria, che nome banale. Fa riferimento alla tradizione cattolica, quasi a volerti ammantare di un’area di verginità, ma quale verginità? Lo sanno tutti che hai fatto più battaglie tu del generale Cadorna, farabutta”. E ancora: “Quanti anni hai? 52, che età inutile. Non c’è neanche una categoria su YouPorn per i 52″. Poi rivolto a Sabrina Ferilli, protagonista femminile del film: “Posso rettificare una cosa che ho detto nel film? Non fare l’amore è stato bellissimo, ma farsi le pugnette è la grande tristezza”. La presa in giro della pellicola premio Oscar ha provocato reazioni contrastanti. “Sarò una voce fuori dal coro ma Zalone mi fa rabbrividire. La volgarità…”, scrive ad esempio su Twitter Anna Pettinelli di Rds. Ma sono tanti a storcere il naso: “Mi sono persa l’incontro tra Zalone e McConaughey. Facciamoci sempre riconoscere mi raccomando…”, scrive un utente. “La volgarità del successo e degli incassi di Zalone”, gli fa eco un altro. Ma c’è chi la pensa all’opposto: “Mi dà fastidio quando definite Checco Zalone stupido. È laureato. Si finge stupido per far ridere la gente e gli riesce pure bene”, è una delle opinioni. “Dio lo benedica, si è scritto il numero invece di riciclarsi il repertorio, merita tutti i soldi che fa”, commenta Guia Soncini. “Sì, solo Checco Zalone può impunemente fare l’imitazione di Jep Gambardella”, afferma invece Marco Giusti. (ANSA, 30 marzo 2014)

Il Secolo XIX titola il video ‘La grande volgarità’ di Zalone: