Editoria

01 aprile 2014 | 12:55

Ianukovich al Cremlino e la Russia vieta Apple: i due pesci d’aprile della stampa russa

(ANSA) Ianukovich consigliere di Putin e divieto in Russia – anche per gli stranieri – di usare apparecchi Apple in risposta alle sanzioni occidentali: sono i due pesci d’aprile della stampa russa. Il primo e’ del Moscow Times, quotidiano in lingua inglese: citando una fonte vicina al Cremlino, annuncia che il deposto presidente ucraino ha accettato un posto come consigliere di Putin per i rapporti con Kiev. ”Dobbiamo capire in che modo pensano i banditi che hanno preso il potere a Kiev. Riteniamo che Viktor Fiodorovich (Iankuvovich, ndr) possa darci delle idee su come trattare con questa nuova folla”, spiega con evidente ironia la fonte, rivendicando ”il diritto di correggere la violazione del diritto fondamentale di Ianukovich ad un lavoro”. La nomina, prosegue il Moscow Times, e’ stata indirettamente confermata dal dipartimento per le proprieta’ presidenziali, secondo cui Ianukovich si trasferira’ da oggi in un immobile del Cremlino, nella zona chic della Rubliovka. ”Stiamo attendendo la consegna di opere d’arte e di arredamento d’epoca contrabbandato dalla sua residenza di Mezhyhirya”, continua sarcastica la fonte, evocando i fasti della villa dell’ex presidente ucraino. ”Stiamo seguendo strettamente le istruzioni di Ianukovich per il design degli interni della sua casa, dove non comparira’ alcun colore arancione, colore che egli trova odioso”, conclude perfidamente la fonte, riferendosi alla rivoluzione arancione filo occidentale che lo spodesto’ una prima volta nel 2004. Il quotidiano Novi Izvestia ha invece annunciato che il governo sta elaborando legge per vietare in Russia l’uso di iphone, ipad e pc di marca Apple, come risposta alle sanzioni occidentali per l’annessione della Crimea e per evitare il rischio di essere ‘intercettati’ dall’intelligence Usa. I possessori di tali apparecchi potranno sostituirli in posti speciali, mentre gli stranieri che entrano in Russia dovranno lasciarli alla dogana. I trasgressori saranno puniti con una multa di 50 mila rubli (mille euro circa) e il sequestro delle apparecchiature. La legge entrera’ in vigore il…31 aprile.(ANSA, 1 aprile 2014)

Viktor Ianukovich

Viktor Ianukovich