Pietro Scott Jovane: Il piano di bonus ai manager di Rcs era “giusto e utile”, ma noi siamo disponibili a fare sacrifici

(AGI)  Il piano di bonus ai manager di Rcs era “giusto e utile” ma, sospendendolo, si e’ scelto di dare “un segnale di serieta’ e ascolto”. Lo ha chiarito Pietro Scott Jovane, amministratore delegato del gruppo editoriale, dopo la dura polemica scoppiata sugli incentivi ai vertici. “Avendo capito che c’era una sensibilita’ su questo tema, il top management ha deciso che non fosse il caso di procedere oggi con un piano, seppur giusto, utile e fondamentale per aiutare una squadra a lavorare in modo coeso”, ha detto Jovane, a margine della presentazione di Rcs Nest. L’a.d. del gruppo ha ricordato che si trattava di “una cosa gia’ approvata” e che “riguardava il 2016, 2017 e 2018”: “Se bisogna dare un segnale di serieta’ e di ascolto, abbiamo pensato che quella fosse la migliore occasione per dimostrare che siamo attentissimi e disponibili a sacrificarci come tutti”. Niente di scandaloso? Gli e’ stato chiesto: “In Rcs non c’e’ mai nulla di scandaloso”, ha scherzato. (AGI)

Jovane Pietro Scott (foto Olycom)

Jovane Pietro Scott (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Wpp: Read presenta il piano di ristrutturazione, con semplificazioni, investimenti su creatività e tecnologia e il taglio di 3500 posti

Tim, Conti: qui per fare gli interessi degli azionisti, non di un solo socio. Difendiamo nuovo piano e management

Dati Ads: diffusione e vendita a ottobre di quotidiani e settimanali, a settembre dei mensili (TABELLE)