Pietro Scott Jovane: Il piano di bonus ai manager di Rcs era “giusto e utile”, ma noi siamo disponibili a fare sacrifici

(AGI)  Il piano di bonus ai manager di Rcs era “giusto e utile” ma, sospendendolo, si e’ scelto di dare “un segnale di serieta’ e ascolto”. Lo ha chiarito Pietro Scott Jovane, amministratore delegato del gruppo editoriale, dopo la dura polemica scoppiata sugli incentivi ai vertici. “Avendo capito che c’era una sensibilita’ su questo tema, il top management ha deciso che non fosse il caso di procedere oggi con un piano, seppur giusto, utile e fondamentale per aiutare una squadra a lavorare in modo coeso”, ha detto Jovane, a margine della presentazione di Rcs Nest. L’a.d. del gruppo ha ricordato che si trattava di “una cosa gia’ approvata” e che “riguardava il 2016, 2017 e 2018”: “Se bisogna dare un segnale di serieta’ e di ascolto, abbiamo pensato che quella fosse la migliore occasione per dimostrare che siamo attentissimi e disponibili a sacrificarci come tutti”. Niente di scandaloso? Gli e’ stato chiesto: “In Rcs non c’e’ mai nulla di scandaloso”, ha scherzato. (AGI)

Jovane Pietro Scott (foto Olycom)

Jovane Pietro Scott (foto Olycom)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Bilancio 2017 in rosso di 100 milioni per l’Inpgi. Macelloni: numeri da emergenza