I social protagonisti della campagna elettorale per le europee

(ANSA) “Mille twitter in appena un’ora, impressionante”. Alec Ross, già consigliere per l’innovazione del segretario di Stato Hillary Clinton, ha celebrato così il successo dell’avvio di ‘#EP2014smc’, l’hashtag che riassume l’audizione pubblica sui Social Media e le Elezioni europee del 22-25 maggio prossimi svoltasi oggi a Bruxelles. Al riguardo, Ross ha sottolineato che “i candidati che usano le tecnologie in una maniera sofisticata sono avvantaggiati. Non è il più forte – ha affermato – che vincerà le prossime elezioni, nemmeno il più intelligente, a vincere sarà quello più pronto a cambiare”. Usare le nuove tecnologie per attrarre elettori, questa la sfida lanciata dal seminario, una sfida a cui i deputati europei non si presentano sempre all’altezza. “Su 766 membri del Parlamento – ha ricordato aprendo i lavori il liberale tedesco Alezander Alvaro, vicepresidente dell’Eurocamera – 400 hanno un account twitter, con complessivi 2 milioni di follower”. Da parte sua il Parlamento “è presente su 12 piattaforme social per raggiungere più cittadini possibile. I social media sono uno strumento di interazione diretta, è quindi importante – ha ricordato Alvaro – impegnarsi nel social media in vista delle elezioni europee, per sentire quali sono le necessità e le richieste dei cittadini”. (ANSA, 2 aprile 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Bilancio 2017 in rosso di 100 milioni per l’Inpgi. Macelloni: numeri da emergenza