TLC

04 aprile 2014 | 11:02

Premiati i vincitori del Big Data Challenge, l’evento di Telecom Italia per promuovere nuove idee per le smart cities

(MF-DJ) Sono stati premiati oggi a Trento, in occasione degli Ict Days, i vincitori della prima edizione del Big Data Challenge 2014, il contest lanciato in rete da Telecom Italia lo scorso dicembre – insieme all’Eit Ict Labs, al Mit Media Lab, al Politecnico di Milano e a Trento Rise (con il contributo di Fondazione Bruno Kessler e l’Università degli Studi di Trento) – che ha visto gareggiare le migliori idee nel campo dei Big Data e che ha permesso a professionisti di tutto il mondo di confrontarsi sull’utilizzo dei dati per lo sviluppo di progetti a supporto della qualità della vita nelle città.

Cesare Sironi, direttore Innovation di Telecom Italia (foto telecomitalia.com)

I tre premi da 6.000 euro, si legge in un comunicato, sono stati consegnati da Cesare Sironi, direttore Innovation di Telecom Italia, ai tre team vincenti “Easystats Ltd”, “Università di Trento” e “LocaliData”, rispettivamente provenienti da Londra, Trento e Milano. I vincitori hanno saputo rispondere alla sfida presentando i progetti dedicati alla “smart city”, utilizzando i dati di diversa natura messi a loro disposizione dal contest: telecomunicazioni, trasporto pubblico e privato, consumo energetico, meteo e mondo dei social network per la città di Milano ed il Trentino.

Il contest è stato suddiviso in tre tracce (applicazioni per apparati mobili o web, analisi di modelli e tendenze, visualizzazioni dei dati) e ai vincitori sono stati inoltre assegnati riconoscimenti specifici. In particolare a Easystats Ltd, vincitore della sezione di data visualization, viene data la possibilità di mostrare la propria idea all’interno del nuovo Muse di Trento, mentre i partecipanti alla traccia di data analytics avranno l’opportunità scrivere un articolo per la rivista EPJ Data Science – edita da Frank Schweitzer (Eth Zurich) e Alessandro Vespignani (Northeastern University), che verrà successivamente valutato dal comitato scientifico per la pubblicazione.

Big Data Challenge ha registrato la partecipazione di più di 1.000 professionisti da oltre 40 Paesi, che hanno utilizzato i dati messi a disposizione per proporre servizi di ogni tipo, dal miglioramento della mobilità personale alla previsione dell’inquinamento. L’iniziativa di Trento è stata l’occasione per conoscere i protagonisti di questa sfida e sottolineare come un utilizzo corretto e innovativo delle informazioni può essere di forte ausilio alla qualità della vita delle persone.

Big Data Challenge rientra nel piano di sviluppo di soluzioni su cui Telecom Italia sta investendo all’interno del laboratorio di ricerca SKIL di Trento, con l’obiettivo di proporre servizi e applicazioni, basati appunto su Big Data, per la qualità della vita dei cittadini e della Pubblica Amministrazione. (MF-DJ 3 aprile 2014)