04 aprile 2014 | 17:08

Roberto Bolle danza nella nuova campagna Eni (VIDEO)

“Ci troviamo di fronte ad uno Stato sempre più povero, quindi è venuto il momento che privati e imprese facciano la loro parte. Io sono nel consiglio di amministrazione della Scala da nove anni e vedo i finanziamenti pubblici diminuire, ma è giusto così. Il denaro dei contribuenti deve essere centellinato e se si può va sostituito da quello dei privati”. Lo ha detto questa mattina Paolo Scaroni, amministratore delegato di Eni, alla presentazione della seconda puntata della campagna Rethink Energy, lanciata lo scorso settembre.

Da sempre attenta sostenitrice della cultura, non a caso Eni ha scelto come testimonial della nuova iniziativa di comunicazione tre artisti di fama internazionale: l’étoile Roberto Bolle, l’attore Tony Servillo che dà la voce agli spot, e il regista Fabrizio Ferri. E’ proprio Bolle a interpretare attraverso l’arte della danza l’evoluzione dell’energia: il suo corpo fluttuante nell’aria tra giochi di luce e ombra è emozione, movimento, energia che prende corpo.

“Noi vediamo nell’energia il vero motore dello sviluppo, Eni è nata per questo”, ha detto Scaroni. “Enrico Mattei la riprese in mano per dare energia alla giovane Repubblica italiana che era affamata di energia e per muovere quello sviluppo che poi si è verificato negli anni ’50, ’60 e ’70″.

Un'immagine della campagna Eni con Roberto Bolle

Un’immagine della campagna Eni con Roberto Bolle

“L’energia è molto legata alla cultura, io vivo nella cultura”, dice Roberto Bolle. “E l’impegno di Eni è molto presente, non solo alla Scala ma in tante altre iniziative. E’ importante per un artista sapere che dietro c’è una forma di mecenatismo che lo aiuti a realizzare i suoi sogni”.

Presente alla conferenza stampa anche il nuovo sovrintendente della Scala, Alexander Pereira: “Si tratta di una cooperazione favolosa perchè nel nostro mondo è importante creare una solidarietà tra Stato, grandi imprese e privati”, ha detto. “La nostra riunione di oggi è un piccolo pezzo per il futuro della Scala”.

La campagna, curata come sempre da Tbwa\Italia, prevede uno spot pubblicitario da 30 e 60 secondi e una versione speciale in cui Fabrizio Ferri dà la sua visione personale di energia. La campagna è on air dal 6 aprile su tv, stampa, affissione, cinema e web.
Già aggiornata la home page del sito Eni.com, con Bolle in primo piano in uno screeshot della campagna.

- Due versioni dello spot:

- Il backstage:

- Intervento di Paolo Scaroni:

- Intervista al regista Fabrizio Ferri:

- Intervista a Roberto Bolle: