05 aprile 2014 | 15:56

L’accusa di Grillo: Dai giornali di De Benedetti quei dossier contro Casaleggio. E ancora contro l’ingegnere: Ha lobbisti in Parlamento come Berlusconi, con cui si sono spartiti tutto

Il Fatto Quotidiano in edicola e online oggi (5 aprile 2014), intervista Grillo, il leader del Movimento 5 Stelle, che accusa l’editore del Gruppo Editoriale L’Espresso: “Dai giornali di De Benedetti quei dossier contro Casaleggio”. E poi accusa ancora l’ingegnere: “Ha i lobbisti in Parlamento come Berlusconi, con cui si sono spartiti tutto”. 

Ecco il passaggio clou su De Benedetti:

I dossier in arrivo dei quali parla Casaleggio chi li sta facendo?
I giornali di De Benedetti. Ma lui deve stare tranquillo, perché io vado a Sankt Moritz in pullman. Noi vogliamo fare il politometro se andiamo al governo, per verificare quanto aveva un politico prima di iniziare e quanto ha dopo la carriera. Lo faremo anche sui prenditori: andiamo a vedere le società che sono sparite, chi c’era. Per esempio, vediamo quanti soldi aveva De Benedetti prima dell’Olivetti e dopo l’Olivetti, quando quella società con 70mila dipendenti è sparita. Andiamo a vedere la Telecom di Tronchetti. Ora reagiamo.

Lei pensa che De Benedetti sia un suo avversario?
Assolutamente, sì. Lui è il mandante. Ha i lobbisti in Parlamento, come Berlusconi, con cui si sono divisi le cose. Detiene mezzi di comunicazione che perdono centinaia di milioni l’anno. Ha interessi nel carbone.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/04/05/grillo-la-penale-ai-nostri-eletti-non-e-illegale-poi-spiega-il-consenso-m5s-esploso-tra-le-mani/940176/

Fatto Quotidiano - 5 aprile 2014

Fatto Quotidiano – 5 aprile 2014