Cinema, Televisione

08 aprile 2014 | 15:00

Paolo Sorrentino dirige The Young Pope, 8 puntate su Sky

(ANSA) Paolo Sorrentino debutta in un progetto tv: dirigerà una serie televisiva in 8 puntate con un cast internazionale che andrà in onda su Sky. L’accordo con Sky e Wildside riguarda la sceneggiatura e la regia della prima serie tv del vincitore del premio Oscar dal titolo provvisorio The Young Pope, 8 puntate da 50 minuti scritte in collaborazione con Stefano Rulli e Umberto Contarello. La serie è incentrata sulla figura di un Papa immaginario: il primo pontefice italo-americano della Storia. La vicenda si svolge ai nostri giorni fra Città del Vaticano, Italia, Stati Uniti e Africa. Prodotta dalla Wildside di Lorenzo Mieli e Mario Gianani, The Young Pope sarà una coproduzione con gli Stati Uniti e avrà come executive producer John Lyons. “Sorrentino è il primo autore cinematografico italiano di livello internazionale che non solo decide di scrivere e girare una serie per il mercato mondiale, ma di scriverla e girarla interamente lui – dicono Mieli e Gianani, nella nota in cui Sky e Wildside annunciano l’accordo -. La serie racconta sogni, paure, conflitti, battaglie, ricerca di senso e bisogno di amore di un Papa, visti attraverso lo stile unico di Sorrentino, capace di creare mondi che appaiono allo stesso tempo incredibili e più veri del vero”. “Siamo straordinariamente felici – dichiara Andrea Scrosati, Vice President Sky per Cinema, Intrattenimento, News e i canali partner – che l’uomo che ha riportato l’Oscar in Italia dopo 15 anni scelga Sky per realizzare il suo nuovo progetto, il primo per la tv. La bravura, l’unicità dello stile, l’entusiasmo nell’innovare i generi del racconto per immagini, la cifra tecnica e qualitativa di Paolo sono già evidenti nel progetto al quale lavoriamo: originale, coraggioso e ambizioso. The Young Pope – conclude Scrosati – è anche la conferma della volontà di Sky di realizzare e proporre al suo pubblico ogni volta progetti più ambiziosi e all’insegna dell’unicità”. (ANSA, 8 aprile 2014)

Paolo Sorrentino (foto Olycom)

Paolo Sorrentino (foto Olycom)