TLC

08 aprile 2014 | 17:49

Snowden al Consiglio d’Europa esorta ad una normativa per impedire gli abusi sui dati informatici

(TMNews) Davanti al consesso del Consiglio d’Europa, l’ex agente della Nsa, Edward Snowden, ha lanciato un appello affinché vengano varate nuove norme internazionali che evitino gli abusi compiuti dalle agenzie di spionaggio statunitensi in materia di sorveglianza dei dati.

Edward Snowden (foto Wired.com)

Snowden, collegato in videoconferenza con Strasburgo da Mosca, dove è rifugiato, ha detto all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa che l’organizzazione “ha l’obbligo di sviluppare una normativa internazionale per impedire che si banalizzi il ricorso a tali abusi”, vale a dire ai programmi di sorveglianza indiscriminata delle telecomunicazioni. “Non si tratta solo di un problema americano o europeo, ma di un problema internazionale”, ha aggiunto l’analista americano.

In seguito alle rivelazioni di Edward Snowden, che hanno portato alla luce un sistema consolidato di spionaggio a 360 gradi da parte delle agenzie Usa, il presidente americano Barack Obama ha avviato una riforma dei programmi di sorveglianza elettronica americani, che però non mette in questione il principio dell’operato della Nsa. (TMNews 8 aprile 2014)