Cosenza, primo Distretto di Cyber Security di Poste Italiane. Progettato per creare una ‘Teknocity’ all’avanguardia

(ASCA) Cosenza sara’ sede del primo Distretto Tecnologico di Cyber Security di Poste Italiane S.p.A. Il progetto, finanziato dal Pon ”Ricerca e Competitivita’ 20007-2013, e’ stato illustrato al Sindaco Mario Occhiuto e dall’assessore all’innovazione Geppino de Rose, da Stefano Grassi e Rocco Mammoliti, il primo Direttore della struttura difesa aziendale di Poste Italiane S.p.A., e il secondo responsabile della tutela aziendale e sicurezza delle informazioni. C’erano ancora Domenico Sacca’, presidente del Centro di Competenza Ict-Sud e Giorgio Scarpelli, vicepresidente e responsabile per la service line security di Ntt Data. Il Distretto sara’ ubicato nello storico edificio delle Poste cosentine, le cosiddette Poste Vecchie di Piazza Crispi, destinatario di un consistente intervento di riqualificazione funzionale. L’intenzione e’ quella di creare una ”Teknocity” all’avanguardia , progettata per cogliere i segnali delle nuove culture digitali, per individuare e comunicare le ricerche piu’ avanzate e fare da ponte tra lo sviluppo tecnologico e l’impatto che quest’ultimo ha nella vita sociale. Nel progetto, del quale l’Amministrazione comunale e’ partner istituzionale, la citta’ di Cosenza rafforza, valorizzandolo, il suo ruolo di citta’ Portale e citta’ dei servizi. (ASCA, 8 aprile 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Gli ultimi giorni in vista delle elezioni sui giornali torinesi

Potenza degli influencer. Un tweet di Jenner fa perdere a Snapchat 1,3 miliardi

Lotti: il problema della Serie A era il valore troppo basso. L’assegnazione dei diritti a Mediapro fa ben sperare