Facebook e Google migliorano i propri reparti pubblicitari che ad oggi, insieme, fanno registrare introiti per 60 miliardi

(TMNews) Facebook e Google guadagnato insieme 60 miliardi all’anno dalle pubblicità sui loro siti. Ma nel tentativo di aumentare gli introiti i due colossi starebbero ampliando i loro uffici pubblicitari interni per produrre campagne per marchi come Budweiser e Ford. I gruppi della Silicon Valley vogliono infatti mettere le mani su un giro d’affari di 400 miliardi di dollari a livello globale che in questo momento vengono catturati dai media tradizionali, soprattutto dalla televisione.

Come riporta il Financial Times, l’agenzia di Google (conosciuta come The Zoo) e quella di Facebook (The Creative Shop) sono relativamente piccole e danno lavoro a 70-100 persone rispettivamente. Ma si sono espanse in modo molto rapido da quando sono nate. “Non vogliamo distruggere le tradizionali agenzie pubblicitarie”, ha detto a Ft, John Militello, responsabile dell’area creativa di Mountain View. L’idea di The Zoo è infatti quella di “ispirare, educare e collaborare” con i grandi marchi e con le stesse agenzie.

“Vogliamo fare vedere cosa siamo in grado di fare”, ha continuato Militello. Anche se molte agenzie hanno iniziato a collaborare con Google, molte altre non sono contente dell’approccio del colosso e temono una erosione del loro mercato tradizionale. La sfida per i due gruppi è quella di aumentare il quantitativo dei loro ricavi da pubblicità dirette, dove i consumatori possono andare sulle pagine degli inserzionisti e comprare un oggetto o scaricare un’app. (TMNews 10 aprile 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Confindustria Radio Tv: tagli a informazione non portano benifici; costruire nuovo modello business e riconosciuto copyright 

Dal 22 ottobre al via ‘Fuorilegge’, spazio settimanale di Klaus Davi su TgCom24

Panorama: dai giornalisti ribadito il no alla cessione