Twitter: il 44% degli utenti non ha mai scritto una riga

(TMNews) Anche se negli ultimi mesi Twitter ha avuto non pochi grattacapi per la crescita lenta del numero degli utenti, il suo vero problema è un altro: far twittare le persone. Uno studio di Twopcharts, uno dei siti che monitorano l’attività sul social network, sostiene che circa il 44% dei 974 milioni di account esistenti non ha mai scritto una riga, il 30% ha fatto tra 1 e 10 tweet, mentre solo il 13% ha scritto più di 100 post.

Negli ultimi tre mesi del 2013 il gruppo californiano ha dichiarato di aver avuto 241 milioni di utenti mensili attivi: entrano in questa categoria tutti gli account che fanno login almeno una volta al mese, quindi anche chi non scrive sul social network è considerato parte di questo gruppo.

E in effetti un utente per usare il servizio che Twitter offre non deve per forza mandare messaggi: all’interno del social network ci sono milioni di notizie e opinioni da leggere.
Ma la partecipazione degli iscritti è molto importante per Twitter, visto che tendenzialmente chi scrive è più portato a ritornare sulla piattaforma e continuare a seguire attivamente quello che succede. Inoltre i tweet, i retweet e i preferiti aiutano il gruppo a generare ricavi da pubblicità.

Per questo la società di San Francisco – che di certo non ignora questi dati- è corsa ai ripari: sta introducendo cambiamenti alla grafica e alle funzioni in modo da rendere più semplice per gli iscritti l’uso del social. Il gruppo di San Francisco ha dichiarato di non volere commentare lo studio di Twopcharts. (TMNews 14 aprile 2014)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Bilancio 2017 in rosso di 100 milioni per l’Inpgi. Macelloni: numeri da emergenza