Cinema

14 aprile 2014 | 11:05

Continua il successo di Pif, premiato a Bari con il film ‘La mafia uccide solo d’estate’

(TMNews) Un momento d’oro per Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, che ha appena trionfato al Bari International Film Festival con il premio per la migliore opera prima o seconda a ‘La mafia uccide solo d’estate’.

Dopo essere sbarcato al cinema e aver conquistato un consenso mainstream allo scorso Festival di Sanremo, infatti, il regista si prepara a tornare con una nuova edizione de ‘Il testimone’ su Mtv, a costruire un museo dell’antimafia a Palermo con i proventi della nota campagna pubblicitaria che lo vede protagonista e a trasformare il suo esordio cinematografico in una serie tv targata Rai.

Pif (foto Olycom)

‘La mafia uccide solo d’estate’ si è aggiudicato il premio Francesco Laudadio “per l’originalità coinvolgente con cui tratta il tema della mafia attraverso un linguaggio graffiante e ironico, diretto ed efficace”. A Paolo Zucca, proclamato miglior regista, è invece stata riconosciuta “una direzione degli attori impeccabile incorniciata dall’uso sapiente del bianco e nero” in un film, “L’arbitro”, che “si sa districare tra il sacro e il profano, mettendo in discussione i ruoli attraverso un sarcasmo mai volgare”. (TMNews 12 aprile 2014)