New media

14 aprile 2014 | 12:46

Uno studio dimostra che Facebook peggiora il rapporto che le donne hanno con il proprio corpo

(AGI) Facebook peggiora il rapporto che le utenti donna hanno con il proprio corpo. Secondo un nuovo studio condotto da Petya Eckler (University of Strathclyde, Regno Unito), Yusuf Kalyango (Ohio University, Usa) ed Ellen Paasch (University of Iowa, Usa), il social network aumenta il numero di comparazioni negative che le donne fanno tra la propria immagine e quella delle amiche, incrementando il senso di disagio verso la propria estetica. Maggiore è il tempo trascorso su Facebook, maggiore sarà l’impatto negativo sulla percezione del proprio corpo.  Per arrivare a questi risultati, che saranno presentati alla 64esima conferenza annuale dell’International Communication Association di Seattle, i ricercatori hanno intervistato 881 studentesse universitarie in merito all’utilizzo di Facebook, le abitudini alimentari, l’attività fisica e l’immagine di se’. Dai dati è stato possibile prevedere quando le partecipanti si sarebbero sentite meno attraenti e più in difficoltà con il proprio corpo dopo aver visualizzato foto o status delle amiche. Un impatto che sulle donne che desiderano perdere peso è risultato più forte: le utenti a dieta che sperano di dimagrire aumentano l’attenzione verso corpo e abbigliamento in risposta al tempo trascorso sul social. (AGI 12 aprile)