TLC

16 aprile 2014 | 15:00

Recchi e Gamberale: ecco chi sono i candidati alla presidenza di Telecom Italia

(ANSA) La nomina del presidente di Telecom spetta, per la prima volta quest’anno, all’assemblea: si contendono il ruolo Giuseppe Recchi e Vito Gamberale. Un fil rouge li unisce: tutti e due hanno in comune un’esperienza nel gruppo Eni, Recchi come presidente del Cane a Sei Zampe fino a inizio settimana, quando è stato sostituito da Emma Marcegaglia, e Vito Gamberale come presidente e amministratore delegato di alcune società del gruppo negli anni Ottanta. Dalla sua parte Recchi ha il socio di maggioranza di Telecom, Telco (il cui 66% è della spagnola Telefonica), mentre Gamberale è il candidato di Findim, che detiene il 5,004% del capitale.

CHI E’ RECCHI. La carriera di Giuseppe Recchi, 50 anni quest’anno, comincia nel 1989 nel gruppo di famiglia, attivo in 25 Paesi nel settore edile. Dieci anni dopo entra in General Electric, dove ricopre diversi ruoli da dirigente. L’ultimo incarico, che lo impegna da maggio del 2011, è quello di presidente all’Eni.

CHI E’ GAMBERALE. L’altro ingegnere, Vito Gamberale, ha vent’anni di più. Dal 2007 è amministratore delegato del fondo di investimenti in infrastrutture F2i. In quel momento aveva già privatizzato il settore tessile di Eni e le altre attività “no core”. A Telecom è stato, tra l’altro, direttore generale della sede italiana.

(ANSA, 16 aprile 2014)

Da sinistra, Vito Gamberale e Giuseppe Recchi (foto Olycom)

Da sinistra, Vito Gamberale e Giuseppe Recchi (foto Olycom)