17 aprile 2014 | 16:34

La green economy come modello per tornare a crescere: il seminario Upa sulla sostenibilità nell’industria agroalimentare (VIDEO)

“La green economy non è un’ipotesi velleitaria ma una frontiera, un modello attraverso cui potremmo veder tornare a crescere la nostra economia, un’enorme opportunità. Ma sono necessari tempo, fiducia e investimenti a lungo termine”. Lo ha detto Lorenzo Sassoli de Bianchi, presidente dell’Upa, al seminario organizzato l’11 aprile all’Eataly di Milano sul tema dello sviluppo sostenibile e della comunicazione nella filiera dell’industria agroalimentare. “L’impatto ambientale che fino a poco tempo fa era considerato solo una verità scomoda o un effetto collaterale è diventato centrale in questi anni”, continua. “Noi imprenditori dobbiamo diventare sempre più consapevoli che abbiamo un azionista a cui dobbiamo rispondere più di tutti, l’ambiente”.

Presente all’incontro anche Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, che ha spiegato la mission sostenibile della sua catena di punti vendita dedicati all’enogastronomia di qualità. “Non ci riferiamo solo all’ambiente ma a un concetto di rispetto in generale”, ha detto. “Il compito di un imprenditore di filosofia sostenibile è avere obiettivi poetici ma metodo matematico per raggiungerli. Il nostro primo obiettivo è creare posti di lavoro, che lo consideriamo poesia pura in questo momento. Il secondo è mattoni zero, quindi ridare vita ai luoghi dimenticati e smetterla di costruire. Il terzo è fare in modo che i quattro attori principali dell’agroalimentare (chi produce, chi lavora, chi mercanteggia e chi consuma) godano di una fetta comune di questa ricchezza. Ma il percorso deve essere matematico perchè i conti devono tornare”.

L’occasione è stata anche quella di illustrare le strategie di sviluppo e comunicazione sostenibili attuate da tre importanti aziende italiane: Barilla, Lavazza e Valsoia. A presentarle sono stati il direttore della comunicazione di Barilla Luca Virginio, il resposabile relazioni pubbliche di Lavazza Alessandra Bianco e il direttore generale di Valsoia Andrea Panzani.

Fausto Colombo, direttore del dipartimento di Scienze della comunicazione e dello spettacolo della Cattolica, Roberto Grandi, professore di Comunicazione di massa e di Comunicazione pubblica all’Università di Bologna, e Andrea Segrè, direttore del dipartimento di Scienze e tecnologie agro-alimentari dell’Università di Bologna, hanno arricchito il convegno offrendo spunti di riflessione sulla tematica della sostenibilità e proposte concrete per aziende pubbliche e private.

Il seminario Upa

Il seminario Upa