Editoria

18 aprile 2014 | 10:36

E’ morto Gabriel Garcia Marquez, il colombiano premio Nobel per la letteratura

(TMNews) Il premio Nobel per la letteratura colombiano Gabriel Garcia Marquez, considerato come uno dei più grandi scrittori in lingua spagnola, è morto ieri sera nella sua casa di Città del Messico. La conferma è arrivata dal presidente della Colombia Juan Manuel Santos con un messaggio su Twitter: “Cent’anni di solitudine e di tristezza per la morte del più grande colombiano di tutti i tempi”. Pochi minuti prima, la televisione messicana Televisa aveva annunciato, sempre su Twitter, che lo scrittore ottantasettenne era morto a casa sua, circondato da sua moglie e dai suoi due figli. La sua salute era da giorni ‘molto fragile’, secondo i familiari: l’8 aprile scorso aveva lasciato un ospedale di Città del Messico dopo otto giorni di trattamento a seguito di una polmonite.

Gabriel Garcia Marquez, scrittore colombiano (foto Olycom)

Garcia Marquez viveva in Messico dal 1961, dopo essere vissuto a Cartagena (Colombia), Barcellona e L’Avana. Da molti anni si era ritirato dalla vita pubblica e non rilasciava dichiarazioni alla stampa. Considerato uno dei più grandi scrittori di tutti i tempi in lingua castigliana, aveva ricevuto il Nobel per la letteratura nel 1982. Aveva raggiunto la notorietà mondiale nel 1967 con il romanzo ‘Cent’anni di solitudine’, considerato il suo capolavoro. (TMNews, 18 aprile 2014)