21 aprile 2014 | 19:34

Il 19 maggio il Corriere della Sera porta nelle case ‘L’Italia che ce la fa’. Ambizioso progetto di citizen journalism

‘L’Italia che ce la fa’ è il titolo dell’edizione speciale dedicata dal Corriere della Sera a tutte le famiglie italiane consegnata per posta il 19 maggio, scaricabile on line e allegata per i due giorni successivi al quotidiano. 28 pagine per raccontare “idee e storie positive” con il contributo delle firme del giornale ( da Servegnini, Dario Di Vico, Gian Antonio Stella, Giangiacomo. Schiavi, Gianna Fregonare, Edoardo Segantini, e molti altri ancora) che raccontano le storie dell’Italia che non si arrende, l’Italia positiva.
Alla base dell’iniziativa il progetto Italia volta pagina con cui il Corriere dichiara di “non aver mai smesso di credere nell’Italia e soprattutto nelle idee degli italiani: perché’ se ci crediamo ci riusciamo”. E proprio da questa convinzione il giornale chiede ai suoi lettori di farsi parte attiva mandando “una piccola o grande idea” utilizzando sui social network l’hashtag #italia volta o su ‘passaparola’ la community di corriere.it. I temi su cui esprimersi sono ambiente, famiglia, lavoro, salute, scuola.
Il progetto è molto ambizioso si tratta infatti di dare il via a un esperimento di citizen journalism, di creare una comunità per rafforzare l’audience on line del Corriere, ma soprattutto -se ben gestita – diventare un punto di aggregazione di idee molto impattanti anche su istituzioni, partiti, organizzazioni economiche.
Hanno deciso di sostenere l’iniziativa Enel, Intesa Sanpaolo, 4GTim , Nutella e Vodafone, tutte imprese molto attive sul fronte della comunicazione digitale.

L'Italia che ce la fa

L’Italia che ce la fa