Editoria

22 aprile 2014 | 11:54

Il quotidiano del Nuovo Centrodestra al Giornale: “Più serietà e rigore”

(ANSA) “Esattamente 40 anni fa, il Giornale di Indro Montanelli nasceva per essere un quotidiano ‘non di parte e tanto meno di partito’, lontano dalla ‘sensazione’, dedito alla ‘serietà e al rigore’ e contrario all’idea di ospitare ‘scandali fine a se stessi’. Quarant’anni dopo, se si guarda al Giornale diretto da Alessandro Sallusti si ha l’impressione di un incredibile tralignamento verso il suo opposto. Un po’ come quei film d’azione in cui il super-eroe di turno si trova a scontrarsi con il suo opposto maligno”. Lo scrive il quotidiano online del Nuovo Centrodestra, “L’Occidentale”, in un editoriale. “La casistica per dimostrarlo – prosegue il giornale di NCD – sarebbe illimitata, ma la prima pagina di ieri tocca l’apice di questo viaggio nel lato oscuro. Il titolo (ALFANO BUGIARDO) tirava in ballo una ipotetica lettera scritta da alcuni senatori Ncd (5, 7, 15, 17, non si sa) contro la gestione del partito e delle candidature. Alfano aveva dichiarato di non averla mai ricevuta, così il Giornale per smentirlo e dargli del bugiardo ne ha pubblicato una copia. Peccato che in calce non recasse neppure una firma: era un foglio, senza data, intestazione né firme, neppure una. Una lettera anonima, mai firmata e mai partita, finisce dunque sulla prima pagina del quotidiano con l’accusa di mendacio”. “E’ vero che il Giornale con le lettere anonime ha una certa allegra frequentazione – conclude l’Occidentale – ma almeno nel quarantennale della fondazione un po’ più di ‘serietà e rigore’ e un po’ meno di ‘sensazione e scandalo fine a se stesso’, il povero Montanelli se lo sarebbe meritato”. (ANSA, 21 aprile 2014)

Alessandro Sallusti (foto Olycom)

Alessandro Sallusti (foto Olycom)