Mercato

23 aprile 2014 | 16:32

Procter & Gamble: i risultati del terzo semestre dell’esercizio fiscale 2013/2014

Il Gruppo Procter & Gamble ha pubblicato i risultati del terzo semestre (gennaio, febbraio e marzo 2014) dell’esercizio fiscale 2013/2014. I profitti per azione, rispetto all’anno precedente, sono aumentati del 5%, risultato che supera le stime degli analisti. Il fatturato organico ed il volume organico, inoltre, sono aumentati entrambi del 3%. I prezzi hanno aumentato le vendite dell’1% in ogni settore, mentre uno sfavorevole mix geografico e di prodotto ha diminuito le stesse vendite dell’1%.

Tabella con gli andamenti dei diversi settori

• Settore ‘beauty’: le vendite sono aumentate del 2% per cento grazie ai prodotti innovativi per la cura dei capelli, deodoranti , e pulizia personale, mentre il mercato è cresciuto. Ciò è stato parzialmente compensato da una diminuzione delle vendite nei saloni professionali e per la cura della pelle soprattutto in Asia.

• Settore ‘uomo’: le vendite sono aumentate dell’1% grazie ai prezzi più elevati e all’innovazione di lame, rasoi e apparecchi, parzialmente compensato dal mix geografico e di prodotto e dalla contrazione del mercato nelle regioni sviluppate.

• Settore ‘health care’: vendite invariate. La crescita nelle vendite di prodotti per la cura dentale grazie all’aumento dell’ innovazione, l’espansione del mercato geografico e del mercato è stato compensato da diminuzioni in cura della salute personale a causa dei minori casi raffreddore e influenza e principalmente per il pet care in seguito ai continui impatti dei richiami di prodotto nel precedente anno fiscale.

• Settore ‘cura dei tessuti e della casa’: crescita del 6% su ogni attività. Crescite dovute ad innovazione, sviluppo del mercato e prezzi più elevati.

• Settore ‘prodotti per bambini, per l’igiene femminile e della famiglia’: aumento di fatturato del 2%. Nei prodotti per bambini ha pesato l’innovazione di prodotto e la crescita dei mercati nelle regioni in via di sviluppo. L’igiene femminile ha risentito della crescita e del valore di mercato del Nord America. Le vendite dei prodotti di cura familiare sono diminuite a causa di un’attività promozionale molto concorrenziale.