Scelte del mese

24 aprile 2014 | 10:01

Bookabook – E’ il lettore che finanzia i libri

Può essere considerato un antidoto alla crisi dell’editoria, ma anche un gioco collettivo che, per chi ama leggere, si trasforma in una scommessa appassionante. Si chiama Bookabook, è on line dal 3 aprile, si definisce una piattaforma di crowdfunding e una comunità dedicata al libro ed è stata fondata a Milano da due giovani imprenditori digitali, Emanuela Furiosi e Tomaso Greco, assieme a due molto esperti agenti letterari, Claire Sabatié-Garat e Marco Vigevani. Investimento complessivo: 50mila euro.
Funziona così: ogni mese Bookabook presenta tre libri con nome dell’autore e un breve testo per far capire di cosa si tratta. Chi è interessato può cominciare a finanziare un libro, offerta minima 3 euro. Da lì in poi ci sono trenta giorni di tempo, durante i quali sarà possibile scaricare alcuni capitoli del testo, per raccogliere la somma fissata per la pubblicazione in e-book, variabile da 3mila a 15mila euro a seconda della lunghezza ma anche della notorietà dell’autore.

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 449 – Aprile 2014