Flavia Perina, da freelance a condirettore dell’‘Adnkronos’

“La telefonata di Peppe Marra mi è arrivata del tutto inattesa. L’editore mi chiedeva se fossi disponibile a condividere la responsabilità di una startup, che è poi il senso profondo del nuovo progetto editoriale di Adnkronos. Progetto che ha dentro l’idea di trasformare radicalmente l’agenzia in un ente di produzione di contenuti”. E lei ha risposto sì, che ci stava.
Flavia Perina, nata a Roma il 2 aprile 1958, parlamentare di An e del Pdl (da cui è uscita al momento dello strappo finiano), ha un dna inconfondibile e che si richiama alla sua unica e vera passione-professione: il giornalismo.

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 449 – Aprile 2014

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rolling Stone, copertina anti Salvini. Mentana: scorretti. Lucarelli (ex direttore): guardatevi in casa, editore illiberale e ostile

Chef in tv. Klugmann lascia Masterchef: partecipare al programma significa chiudere il mio ristorante

Santoro si candida per il Cda Rai: manderò il curriculum a Camera e Senato