Radio

24 aprile 2014 | 17:49

‘Con Parole mie’ non andava spenta, ha portato ascolti e pubblicità a Radio1: Minzolini in Vigilanza Rai

(ANSA) “Appare inquietante che la Rai rafforzi da alcuni anni l’originaria funzione di mezzo di intrattenimento a discapito dell’altrettanto originaria funzione di crescita culturale e sociale del Paese, omologando i suoi palinsesti a quelli delle reti commerciali”. Lo scrivono i senatori di Forza Italia Augusto Minzolini e Pietro Liuzzi, in un’interrogazione al presidente della commissione di Vigilanza Rai, Roberto Fico, con la quale chiedono di sapere “le ragioni per le quali il direttore di Radio1, Flavio Mucciante, ha deciso di interrompere la programmazione” di ‘Con parole mie’ e se “a fronte dell’interesse costante dimostrato negli anni dagli ascoltatori per ‘Con parole mie’, non intenda reinserire la suddetta trasmissione culturale ed educativa nel Palinsesto della Rai”. I senatori ricordano che “il nuovo direttore ha deciso di rielaborare il palinsesto dell’azienda eliminando alcuni programmi a favore di altri dedicati a musica e calcio; è stata quindi improvvisamente soppressa venerdì 4 aprile per sostituirla un nuovo programma musicale ‘Con parole mie’, una delle trasmissioni didattiche e culturali radiofoniche più seguite ed in assoluto più scaricate dai podcast Rai”. “‘Con parole mie’ – si legge ancora nell’interrogazione – ha portato a Radio1 ascolti e pubblicità in quantità tale che è stato necessario aggiungere pause alla trasmissione per far fronte a tutte le richieste degli sponsor, in un orario che non è certo considerato di punta; moltissimi ascoltatori continuano a criticare sui social network o inviando lettere la scelta operata da Mucciante”. (ANSA, 24 aprile 2014)

Augusto Minzolini (foto Olycom)

Augusto Minzolini (foto Olycom)