Comunicazione

28 aprile 2014 | 17:44

Microsoft, con Xbox entra nel mondo della tv in internet. Dodici serie da vedere in consolle

(TMNews) Mentre Amazon e Netflix lanciano nuovi contenuti e prodotti sulle loro piattaforme, Microsoft non sta a guardare e cerca di entrare nella competizione della tv in streaming con Xbox One. Proprio oggi il colosso di Redmond, Stato di Washington, ha annunciato il lancio di 12 serie originali prodotte solo per la consolle. Tra i programmi il più atteso è “Every Street United” e arriverà a giugno, in concomitanza con l’inizio della Coppa del mondo in Brasile: sarà un reality dedicato al calcio di strada e sarà presentato dal calciatore francese Thierry Henry. Inoltre è prevista una serie dedicata “Halo”, il gioco di science fiction militare, che sarà prodotta da novembre da Steven Spielberg e da altre 343 aziende.

Microsoft spera di poter arrivare ai 48 milioni di abbonati a Xbox, proponendo oltre ai giochi e alla musica anche programmi televisivi originali: il gruppo fondato da Bill Gates inoltre spera di battere i colossi del settore anche grazie ai grandi investimenti tecnologici fatti in questi anni. “Possiamo anche trarre beneficio dalla tecnologia che già possediamo, con più di 200 ingegneri tra Vancouver, Los Angeles e Redmond per creare prodotti interattivi e offrire una nuova esperienza nella tv”, ha detto Nancy Tellem, presidente della divisione intrattenimento di Microsoft ed ex presidente dei Cbs Television Studios. Oltre alle serie tv, a giugno Microsoft lancerà sempre su Xbox il live streaming del festival musicale Bonaroo che si terrà al Great Stage Park di Manchester in Tennessee. “È essenziale creare un festival virtuale nella nostra sala”, ha continuato Tellem. Anche se il Wall Street Journal ha sottolineato come per Microsoft non sarà facile farsi spazio in un mercato molto affollato come quello della tv in streaming, secondo diversi analisti il gruppo ha una marcia in più visto che si rivolge a un pubblico diverso.

Il colosso lancerà anche “Signal to Noise/Atari Game Over”, un documentario in sei episodi co-prodotto con l’inglese Channel 4, dedicato alla riesumazione di milioni di copie di vecchi videogame Atari, sepolti nel 1983 in una discarica nel deserto del New Mexico dalla storica società statunitense. E ancora un thriller basato su un best seller “Gun Machine” di Warren Ellis, uno show condotto dalla comica Sarah Silverman e “Winterworld”, una serie basata su una graphic novel. (TMNews, 28 aprile 2014)