Comunicazione

30 aprile 2014 | 16:58

Giannini: un tablet per banco entro 5 o 6 anni. Strumento utile a certi livelli di scolarità

(TMNews) Per il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, ci “vorrà del tempo” ma “in 5 o 6 anni arriveremo ad avere un tablet per ogni banco a scuola”. Il ministro è intervenuto al programma di Radio2 ‘Un giorno da pecora’, condotto da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro, spiegando: “Stiamo cercando di aiutare la scuola a fare quel salto negli strumenti. La base culturale è solida e questo è un processo che in Italia deve essere ancora completato”.

Giannini Stefania (foto Olycom)

Infatti “ci sono Regioni che hanno messo in atto buone pratiche, si tratta di una realtà diffusa in cui si sono fatte scelte importanti di investimento e fiducia verso le scuole”. Riguardo all’uso dei tablet per il ministro “è utile a certi livelli di scolarità, ma i bambini della scuola primaria possono usare molti strumenti, è meglio che li alternino”. Mentre sul telefonino in classe il niet è chiaro: “Non si può usare. Il telefonino, se usato con parsimonia, ci collega col mondo, ma non va usato in classe”. Secondo Giannini però “consegnarlo prima della lezione è una censura del comportamento, la scuola deve educare lo studente a far sì che si accorga che in quel momento il telefonino non si usa”. (TMNews, 30 aprile 2014)