Radio

05 maggio 2014 | 11:46

Fiorello e Baldini svecchiano Radio1 con ‘Fuori programma’: ironia sui palinsesti, gag e un finto fuorionda

(ANSA) Fiorello e Marco Baldini sono tornati con la loro ironia dissacrante e scanzonata. Dopo un ‘selfie’ postato su twitter, alle 8.30 in punto su Radio1 ha preso il via ‘Fuori programma’, preceduto da una veloce incursione nel Gr1 delle 8. Nella fascia di prime time dell’emittente ammiraglia di Radio Rai, la coppia storica di Viva Radio2 ha giocato a sparigliare e ricomporre, prendendo in giro i jingle, i conduttori, il palinsesto classico con tanto di Inno di Mameli e il pubblico ‘anziano’ di Radio1. Un’imitazione delle ‘onde medie’ e poi ecco la prima vittima scelta a caso, il giornalista Ruggero Po. ”Come sara’ – si sono chiesti il mattatore e la sua spalla -il suo codice fiscale?”. Qualcuno si e’ allarmato a Saxa Rubra quando, dopo l’anteprima, Fiorello e Baldini hanno fatto finta di avere lasciato aperto il microfono dello smartphone con cui realizzano la trasmissione. ”Come sarà andata?”, si e’ chiesto Fiorello , ordinando un caffe’ e lanciandosi in alcune considerazioni: “Si sta bene a Radio1. Certo , nella rete dell’informazione, ci sono alcune cose che non possiamo dire… Non e’ che possiamo parlare di tutto, per esempio delle migliaia di persone scese in piazza in Argentina per legalizzare la marijuana , con il Papa che ha detto ‘Ave Maria’, quella notizia non si puo’ dare…”. Divertito Flavio Mucciante, direttore di Radio1: ”Avevamo detto che ci aspettavamo di tutto – ha esclamato – ma cosi’ , dopo pochi secondi dall’inizio, ha colto di sorpresa anche noi con momenti di panico in regia, ai quali ha fatto seguito una risata liberatoria”. Svelata la gag, e’ partito il ciclone Fiorello con i suoi personaggi, nuovi o gia’ collaudati: l’ex ministro Cancellieri che fa atterrare l’elicottero di Fiorello e Baldini nel piazzale di Saxa Rubra , il cane Vittorio che fa la pipi’ sulle opere d’arte, la signora Silvana arpista (anzi ‘arpia’) che da una vita suona in diretta i jingle della rete, con una new entry annunciata per domani: la nonna di Matteo Renzi, che non perdona a Piero Pelu’ di aver escluso il suo amato nipote dal casting di The Voice. Ironia amara sulla finale di Coppa Italia (con la parodia dell’ex ministro Cancellieri che commenta dal divano, davanti alla tv, mentre mangia ciccioli di maiale insieme al marito) e sugli episodi di violenza fuori dallo stadio bollati, stavolta seriamente, come una figura di ‘emme’. Poi la parola intera e’ scappata e Fiorello si e’ autodenunciato per la prima parolaccia sdoganata su Radio1 ”la radio mamma – ha ironizzato – che ha due figlie femmine, Radio2 e Radio3 e un figlio maschio, Isoradio”. Con Fiorello e Baldini (autori di Fuori Programma con la collaborazione di Francesco Bozzi, Pigi Montebelli e Federico Taddia e la regia di Marco Lolli) la musica e’ sempre protagonista. Il nuovo varieta’ radiofonico ha già due sigle, una di Jovanotti e una cantata a cappella dai tre Gemelli di Guidonia. E oggi anche ‘il 5 maggio’ in una speciale versione anticipata sul web nell’Agonia del mattino, postata anche oggi all’alba da Fiorello su twitter. Nella schola cantorum, direttamente da Edicola Fiore, anche la bella voce di Silvia Aprile, accompagnata da Filippo Merola al pianoforte, e le urla dell’anziano Gionuein, che indossa il suo inseparabile cappellaccio. Per la parte rap oggi, in assenza del titolare Othelloman e del giovane Snello, e’ stata la grande occasione di Ruggiero, 74 anni. La sua esilarante rilettura di Emis Killa e’ stato uno dei picchi di risate del debutto di Fuori programma. (ANSA, 5 maggio 2014)

Fiorello e Baldini (foto Olycom)

Fiorello e Baldini (foto Olycom)