Televisione

06 maggio 2014 | 15:45

Sky prepara ‘il suo Auditel’. Pancini: “Nessuna concorrenza, non c’è alcun divorzio in vista”

(ANSA) Sky ha messo a punto un suo sistema di rilevamento degli ascolti tv? “E’ un legittimo strumento di indagine interna a fini editoriali, ma non è in competizione con noi né rappresenta un’alternativa”, sottolinea Walter Pancini, direttore generale di Auditel, commentando le anticipazioni lanciate oggi da Repubblica. “Peraltro con Sky – precisa – non c’è alcun divorzio in vista: continuano a sedere nel nostro comitato tecnico e a collaborare con noi all’agenda del futuro e alle innovazioni in materia di ascolto in mobilità”. La pay tv di Rupert Murdoch ha individuato un panel di 10 mila famiglie abbonate Sky per monitorarne le scelte, intercettando anche la visione in mobilità, cioè su smartphone e tablet, nonché via Internet, laddove invece Auditel si basa su un campione di 5.127 nuclei familiari (di cui 1039 abbonati alla piattaforma satellitare). Inoltre – scrive ancora il quotidiano – lo ‘smart panel’ di Sky proverà anche a cogliere il grado di coinvolgimento emotivo del pubblico attraverso i social network. “Stiamo parlando del 20% delle famiglie italiane, che sono abbonate a Sky e hanno legittimamente un comportamento totalmente diverso dalle altre: il nostro compito, invece – ragiona Pancini – è rappresentare il 100% dell’ascolto. Ad ogni modo non c’è nessun conflitto, anzi siamo pronti ad analizzare, in sede di comitato tecnico, dati alternativi provenienti da qualunque fonte, purché siano utili all’affinamento degli obiettivi della nostra ricerca”. Quanto all’analisi degli ascolti in mobilità, “è un obiettivo al quale stiamo lavorando da tempo, parallelamente con le altre Auditel europee: siamo in fase di sperimentazione”. “Auditel è una macchina d’epoca, nata nell’era analogica, che faticosamente viene adattata alle nuove stagioni della comunicazione”, dice a Repubblica Eric Gerritsen, vice presidente esecutivo di Sky Italia per la comunicazione e gli affari istituzionali. “Il nostro sistema di rilevazione, invece, è strutturato da subito per la stagione nuova del digitale. Auditel ha tante rughe e capelli bianchi, noi abbiamo uno strumento contemporaneo”. Pancini non ci sta: “Non siamo un organismo vetusto. E la parola passerà al mercato: Auditel resterà un punto di riferimento per le aziende che si fidano più dei capelli grigi che dei brufoli e preferiscono una ricerca di esperienza e serietà, purché sia in grado di anticipare l’innovazione come abbiamo sempre fatto, a iniziative spericolate”. (ANSA, 6 maggio 2014)

Eric Gerritsen

Eric Gerritsen di Sky Italia