Roberto De Melgazzi nuovo amministratore delegato di Gruner+Jahr/Mondadori

Il Consiglio di amministrazione di Gruner+Jahr/Mondadori ha cooptato Roberto De Melgazzi in qualità di amministratore delegato e direttore generale della joint-venture, in seguito alla decisione di Fabienne Schwalbe di dimettersi dalla medesima carica ricoperta dal maggio 2011. Lo comunica una nota diffusa oggi.

Sotto la guida di Fabienne Schwalbe – si legge nella nota – G+J/M ha intrapreso un importante percorso di trasformazione aziendale per affrontare le sfide del nuovo scenario competitivo. Nel periodo è stato compiuto un costante lavoro di rilancio e rafforzamento di tutti i prodotti editoriali, a partire dal mensile Focus e del suo sistema di line extensions non solo cartacee, ma anche digitali e televisive; in particolare, nel digitale, si è accelerata la crescita con Nostrofiglio.it, oggi leader nel settore parenting.

I soci della joint venture, Gruner+Jahr AG e Arnoldo Mondadori Editore – prosegue la nota – ringraziano Fabienne Schwalbe per il contributo altamente professionale apportato in questi tre anni e per la passione e lo spirito innovativo dimostrati, consentendo a Gruner+Jahr/Mondadori di operare in uno scenario profondamente mutato da un punto di vista strutturale e di mercato, come quello dei magazine.

Roberto De Melgazzi, nato a Milano nel 1964, dopo gli studi in Scienze dell’Informazione all’Università degli Studi di Milano, inizia la propria attività professionale in aziende industriali, tra cui Saint Gobain, Del Monte Foods e LG Electronics. Entrato in Gruner+Jahr/Mondadori nel 1997 come direttore dei Sistemi Informativi, diventa nel 2007 chief operating officer, assumendo la direzione dei reparti Finance, Ict e Servizi Generali, ai quali si aggiungono nel 2013 i reparti Produzione e Affari Legali/Societari. De Melgazzi ha gestito inoltre l’unità commerciale interna per la vendita di spazi pubblicitari per circa due anni nel 2009/2010.

Gruner+Jahr/Mondadori, joint venture costituita nel 1990 tra il Gruppo Mondadori e Gruner+Jahr, pubblica Focus, il mensile italiano più diffuso. Dal successo di Focus sono nati in seguito Focus D&R, Focus Extra, Focus Storia, Focus Junior e Focus Pico e nel 2005 è stata lanciata l’edizione italiana del brand internazionale Geo. Ai magazine si affianca un network di siti, tra cui il portale per famiglie Nostrofiglio.it.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram

Bando agenzie: assegnato ad Askanews il lotto 3

Decreto dignità, leghe calcio, basket e volley contro divieto di pubblicità e sponsor per il betting