Mercato

12 maggio 2014 | 12:55

Microsoft amplia le opportunità pubblicitarie per i brand su Skype. Punta sul Connection Hub ad e sul mobile

Microsoft lancia il Connection Hub ad, che offre agli inserzionisti nuove opportunità creative e di visibilità per raccontare la storia del proprio brand all’interno del Connection Hub di Skype, il punto di partenza per tutte le attività svolte dagli utenti su Skype: chiamate vocali, videochiamate, chat e attività di messaggistica. Connection Hub ad, disponibile in 73 mercati,  consente di fornire agli utenti contenuti specifici prima che avviino chiamate audio o video oppure mentre chattano, si legge in una nota. Inoltre, all’interno dei formati Rich Media, sono disponibili funzionalità di targeting specifiche relativamente a informazioni demografiche, geografiche e comportamentali, necessarie per offrire ai consumatori i contenuti per loro più rilevanti e più affini ai loro interessi.

Le novità presentate in termini di inventario pubblicitario per Skype specifiche per le piattaforme mobili indirizzano un profondo cambiamento nelle abitudini di utilizzo degli utenti: basti pensare che quasi un terzo dei 330 milioni di utenti mensili di Skype a livello mondiale accede regolarmente da dispositivi mobili anziché da Pc e che questo numero cresce in maniera esponenziale anno su anno. Questi dati dimostrano quanto i confini tra vita lavorativa e personale siano sempre più labili, il che determina un’esigenza crescente di comunicazioni più rapide ed efficienti e allo stesso tempo di rapporti umani più intimi. Le funzionalità di Skype rispondono ad entrambe queste necessità – maggiore contatto attraverso le videochiamate e più rapidità attraverso la chat. I brand riconoscono le potenzialità di Skype su mobile per raggiungere i target per loro più rilevanti in maniera originale ed efficace, come dimostra la campagna di digital advertising realizzata da Ford negli Stati Uniti, che ha sfruttato le potenzialità di Skype per iPhone per raggiungere i potenziali acquirenti di Fiesta.