Editoria

13 maggio 2014 | 18:23

Monrif chiude il trimestre con 49,1 milioni di euro di ricavi consolidati contro i 52,5 milioni del primo trimestre 2013

Si è tenuto a Bologna oggi, 13 maggio 2014 il Consiglio di Amministrazione della Monrif S.p.A. per l’approvazione del Resoconto Intermedio di gestione al 31 marzo 2014.  I risultati del Gruppo Monrif registrati nel 1° trimestre del 2014 risentono dell’andamento ancora negativo del mercato domestico con evidenti riflessi nei settori ove opera. Nelle vendite dei quotidiani, il calo registrato nella diffusione, inferiore a quello dell’andamento del mercato (-13% -fonte ADS – Accertamento diffusione stampa), è stato parzialmente compensato dall’aumento del prezzo di copertina delle testate QN Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno. Si conferma in tal maniera il forte radicamento nelle proprie aree di diffusione dove
la componente locale si mantiene fondamentale per il mantenimento delle quote di mercato e della citata posizione di leader. La media giornaliera dei lettori di QN Quotidiano Nazionale, pari a oltre 2,4 milioni, consolida il quotidiano al terzo posto tra i giornali d’informazione più letti (fonte Audipress
2013/III).
Nel settore internet il brand quotidiano.net si conferma al 4° posto nel segmento Current events & Global news (dati Audiweb – marzo 2014) con 4,8 milioni di browser unici e 40,4 milioni di page views. Sul fronte pubblicitario il mercato della carta stampata registra un decremento del 14,9% (fonte – FCP
FIEG, marzo 2014) con una contrazione del 20,4% della raccolta commerciale nazionale e del 14,8% per la commerciale locale. Sempre per lo stesso periodo la raccolta pubblicitaria su Internet ha evidenziato, una contrazione del 2,7% rispetto allo stesso periodo del 2013 (fonte FCP/Assointernet, marzo 2014).
Il Gruppo Monrif ha registrato una diminuzione del 13,7% nella raccolta sui quotidiani mentre il fatturato del settore internet evidenzia un aumento dell’8,2%.
Il settore alberghiero evidenzia un calo del fatturato del 13% sia per lo spostamento nel mese di aprile di manifestazioni fieristiche che nel 2013 si erano tenute nel 1° trimestre che per un calo dell’occupazione,

2
Nel mese di aprile il fatturato è risultato infatti superiore del 21% rispetto all’analogo mese del 2013.
Il settore della stampa conto terzi chiude con un fatturato inferiore del 9% rispetto quanto registrato nell’analogo periodo dell’esercizio precedente principalmente a causa di ulteriori tensioni sui prezzi di vendita nonché per interruzione del rapporto commerciale con uno dei principali clienti, avvenuto nel
secondo trimestre del 2013, dovuto a difficoltà finanziarie dello stesso.
Dati economici consolidati al 31 marzo 2014
Il Gruppo Monrif ha registrato nel 1° trimestre 2014 ricavi consolidati per € 49,1 milioni contro i € 52,5
milioni dell’analogo periodo del 2013
In particolare si evidenziano le seguenti variazioni:
- i ricavi editoriali, pari a € 22,1 milioni registrano una diminuzione di 0,4 milioni;
- i ricavi di prodotti collaterali risultano pari ad € 0,6 milioni sono inferiori di 0,3 milioni;
- i ricavi pubblicitari totali, pari a € 14,2 milioni, registrano una diminuzione di € 1,6 milioni (-10,2%).
- i ricavi della stampa conto terzi pari a € 6,2 milioni sono inferiori di 0,6 milioni rispetto al 1°
trimestre 2013;
- i ricavi per servizi alberghieri, pari a € 4,2 milioni, registrano un decremento di € 0,6 milioni
rispetto al 1° trimestre 2013;
- gli altri ricavi, che includono principalmente affitti attivi, ricavi diversi per riaddebiti e
sopravvenienze attive, sono pari ad € 1,8 milioni contro € 1,6 milioni registrati nel 2013;
I costi operativi, pari a € 27,2 milioni risultano inferiori di € 1,1 milioni grazie a risparmi generalizzati
ed in particolare nei costi di promozione e nei costi industriali.
Il costo del lavoro, pari a € 19,7 milioni, decresce di € 1,6 milioni. Gli incentivi all’esodo sono stati pari
ad € 1,1 milioni (€ 1,3 milioni nel 2013).
Il Margine operativo lordo è pari a € 1,2 milioni contro gli € 1,6 milioni registrati nel 2013.
Gli ammortamenti sono pari a € 3,2 milioni contro € 3,5 milioni del 1° trimestre 2013.
La gestione finanziaria evidenzia oneri netti per € 1,9 milioni (€ 1,5 milioni al 31 marzo 2013).
Il risultato consolidato evidenzia una perdita di € 3,7 milioni contro la perdita di € 3,1 milioni
conseguito nell’analogo periodo del 2013.
POSIZIONE FINANZIARIA NETTA CONSOLIDATA al 31 MARZO 2014
La posizione finanziaria netta del Gruppo Monrif è pari a € 153,6 milioni (€ 151,7 al 31 dicembre
2013) e risulta così composta:
- indebitamento finanziario a breve termine, al netto delle liquidità disponibili, € 63,5 milioni (€ 62,3
milioni al 31 dicembre 2013);
- indebitamento finanziario per mutui ed altri finanziamenti a medio/lungo, € 52,6 milioni (€ 52,1
milioni al 31 dicembre 2013);
- indebitamento finanziario per leasing € 37,5 milioni (€ 37,4 milioni al 31 dicembre 2013).
In data 17 marzo 2014 è stato sottoscritto con gli Istituti di Credito l’accordo di rimodulazione del
debito a medio-lungo termine e la conferma degli affidamenti sino al 31 dicembre 2016.
3
Andamento della gestione e fatti di particolare rilievo avvenuti successivamente al 31 marzo 2014
riguardanti la Monrif S.p.A. e le sue controllate
Le prospettive per la restante parte del 2014 restano incerte a causa del quadro recessivo che influenza
in maniera significativa gli investimenti pubblicitari.
La forza locale delle testate del Gruppo, lo sviluppo del digitale e le maggiori sinergie tra i settori del
Gruppo rappresentano le linee guida per affrontare l’incertezza del panorama economico italiano nei
prossimi mesi del 2014.
Nel corso del secondo semestre del 2014 è previsto l’aggiornamento all’ultima release del sistema
editoriale Hermes che consentirà una flessibilità del work flow con una completa integrazione del desk tra
carta e web, recupero di produttività della redazione e maggiore velocità nella diffusione delle
informazioni.
Nell’area produttiva, la messa a regime della riorganizzazione dei centri stampa permetterà il
completamento della riduzione organici entro giugno 2014.
Da un punto di vista finanziario, ha particolare importanza l’accordo che il Gruppo ha sottoscritto in data
17 marzo 2014 con tutti i principali Istituti di credito, che prevede una rimodulazione del debito a medio
e lungo termine con la sospensione delle rate capitali fino al 30 giugno 2015 e il mantenimento delle linee
a breve termine fino al 31 dicembre 2016. Tale accordo garantirà una stabilità finanziaria nel brevemedio
periodo per poter attuare tutti gli interventi previsti nel piano industriale 2014-2017 e per
ottenere il riequilibrio della situazione finanziaria consolidata.
Si stima che, pur perdurando l’estrema debolezza delle condizioni del mercato pubblicitario, gli interventi
realizzati e quelli in corso di attuazione permetteranno il recupero di redditività per il prosieguo del
2014.
Il Consiglio di Amministrazione
4
PRINCIPALI DATI PATRIMONIALI ED ECONOMICI AL 31 MARZO 2014
Gruppo Monrif – Stato patrimoniale consolidato riclassificato
(in migliaia di euro) al
31.03.2014
al
31.12.2013
- Attivo non corrente 235.702 238.499
- Attivo corrente 63.436 70.734
Totale attività 299.138 309.233
-Patrimonio netto 29.639 34.675
-Passività non correnti 127.020 103.712
-Passività correnti 142.479 170.846
Totale passività e Patrimonio Netto 299.138 309.233
Gruppo Monrif – Conto economico consolidato riclassificato
(in migliaia di euro) 1° trim. 2014 1° trim. 2013
Ricavi per la vendita di quotidiani e riviste 22.077 22.491
Ricavi per la vendita di prodotti in abbinamento 583 908
Ricavi pubblicitari 14.201 15.811
Ricavi per la stampa conto terzi 6.243 6.874
Ricavi alberghieri 4.150 4.793
Altri ricavi 1.827 1.595
- Ricavi delle vendite e delle prestazioni 49.081 52.472
- Costo del lavoro 19.670 21.254
- Costi operativi 27.199 28.340
- Incentivi all’esodo 1.058 1.273
- Margine operativo lordo 1.154 1.605
- Accantonamenti per oneri e rischi 373 200
- Ammortamenti e perdite di valore delle
immobilizzazioni
3.237
3.453
- Risultato operativo (2.456) (2.048)
- Proventi (oneri) non ricorrenti 34 (118)
- Proventi e (oneri) finanziari (1.891) (1.542)
- Risultato ante imposte e degli interessi delle
minoranze
(4.313)
(3.708)
- Imposte correnti e differite 675 393
- Interessi delle minoranze (Utile) Perdita 1.277 995
- Risultato del periodo (3.711) (3.106)
5
I principi contabili e di consolidamento utilizzati sono gli stessi adottati per il bilancio consolidato al 31
dicembre 2013.
INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO CONSOLIDATO
(in migliaia €)
31.03.2014
31.12.2013
A Liquidità 12.464 14.154
B Attività finanziarie correnti 88 1.459
C Crediti finanziari correnti verso terzi – -
D
Crediti finanziari correnti verso controllanti, controllate e
collegate – -
E Crediti finanziari verso altri – -
F Crediti finanziari correnti (C+D+E) – -
G Debiti bancari correnti 75.873 77.706
H Parte corrente dell’indebitamento non corrente 208 15.246
I Altri debiti finanziari correnti verso terzi 406 8.493
J Altri debiti finanziari correnti verso altre società 167 166
K Indebitamento finanziario corrente (G+H+I+J) 76.654 101.611
L
Indebitamento (Disponibilità) finanziario corrente netto (K-AF)
64.102 85.998
M Debiti bancari non correnti 52.430 36.834
N Altri debiti non correnti (leasing) 37.021 28.863
O Indebitamento finanziario non corrente (M+N) 89.451 65.697
P Indebitamento finanziario netto (L+O) 153.553 151.695
In merito ai debiti finanziari, compresi quelli legati ai contratti di leasing, si precisa che gli stessi sono
stati oggetto di moratoria a partire dal mese di settembre 2013 fino al momento della stipula della
Convenzione Bancaria avvenuta il 17 marzo 2014.
Conseguentemente, il Gruppo ha modificato la classificazione delle rate scadute ed a scadere in accordo
con i piani di ammortamento di tali contratti, rivisti in base agli accordi stabiliti nella Convenzione
Bancaria.
Nel periodo in esame sono state registrate uscite finanziarie non ricorrenti di € 1,7 milioni per incentivi
all’esodo e trattamento di fine rapporto al personale uscito.
L’indebitamento finanziario netto ed il Margine operativo lordo, come sopra definiti, sono misure utilizzate dalla Direzione del Gruppo
per monitorare e valutare l’andamento operativo dello stesso e non sono identificate come misura contabile nell’ambito degli IFRS;
pertanto, non devono essere considerate una misura alternativa per la valutazione dell’andamento del risultato del Gruppo. Poiché la
composizione di tali misure non è regolamentata dai principi contabili di riferimento, il criterio di determinazione applicato dal Gruppo
potrebbe non essere omogeneo con quello adottato da altri e pertanto potrebbe non essere comparabile.
6
********
Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Nicola Natali, dichiara ai sensi del comma
2 articolo 154 bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato
corrisponde alle risultanze documentali, ai libri ed alle scritture contabili.
********
Corporate Governance
Nel corso della riunione il Consiglio di Amministrazione ha nominato, per il triennio 2014, 2015 e
2016, il Dr. Andrea Riffeser Monti alla carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione ed
Amministratore Delegato e la Signora Maria Luisa Monti Riffeser alla carica di Vice Presidente del
Consiglio di Amministrazione.
Nel corso della riunione il Consiglio di Amministrazione ha altresì valutato la sussistenza dei requisiti
di indipendenza, ai sensi dell’articolo 148, comma 3, del D.Lgs. n. 58/1998 e del Codice di
Autodisciplina di Borsa Italiana S.p.A., in capo agli amministratori nominati dall’Assemblea degli
Azionisti in data 29 aprile 2014, che hanno dichiarato di essere in possesso di tali requisiti all’atto di
presentazione della candidatura (Claudio Berretti, Giorgio Giatti e Andrea Ceccherini) confermando le
valutazioni fornite dai diretti interessati.
Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre rinnovato i componenti dei comitati previsti dal Codice di
Autodisciplina e dal Regolamento CONSOB.
Comitato per il controllo interno
Claudio Berretti – Presidente
Giorgio Giatti
Comitato per la remunerazione
Claudio Berretti – Presidente
Giorgio Giatti
Giorgio Cefis
Comitato per le operazioni con Parti Correlate
Claudio Berretti – Presidente
Giorgio Giatti
Per ulteriori informazioni sul Gruppo Monrif:
Stefania Dal Rio
Direttore Immagine e Comunicazione
Uff. 051- 6006075 cell. 348.7109919
relazioni.esterne@monrif.net