Mercato

14 maggio 2014 | 15:14

Videology riceve la certificazione di Mrc per la misurazione della visualizzabilità della video advertising

Videology – si legge in un comunicato -, piattaforma di video advertising rivolta a editori, agenzie e advertiser, ha annunciato di aver ricevuto la certificazione del Media Rating Council (Mrc) per la misurazione delle impressioni video visualizzabili.

Questa decisione si basa su una verifica che ha valutato la conformità di Videology con i ‘Minimum Standards for Media Rating Research’ di Mrc, le ‘Iab Measurement Guidelines’ applicabili e la bozza delle ‘Viewable Impression Measurement Guidelines’ rilasciata di recente dal Mrc. Oltre alle metriche di visualizzabilità fresche di certificazione, Mrc ha anche garantito una certificazione continua a Videology per la sua misurazione delle impressioni servite di video digitali, così come per il suo conteggio delle impressioni servite su display.
Videology ha inoltre annunciato il lancio di Viewpoint – una suite di strumenti studiata per consentire ad advertiser e media company di ottimizzare il proprio processo decisionale nell’acquisto di pubblicità video. La suite adotta un approccio a tre livelli alla sicurezza, focalizzandosi su prevenzione delle frodi e qualità dei contenuti, oltre alla soluzione di visualizzabilità.
Viewpoint affronta il tema della sicurezza del brand nel mercato del video digitale nei seguenti modi:

- Visualizzabilità: il tool di visualizzabilità proprietario di Videology, certificato Mrc, sfrutta un’esclusiva combinazione di misurazione geometrica e del browser per rilevare l’effettiva visualizzazione di un annuncio sullo schermo di un determinato utente. Il Campaign Engine di Videology permette di utilizzare la dashboard di reportistica avanzata che indica il volume di ad misurato come “visualizzabile” secondo gli standard Mrc, quello di visualizzazioni degli ad in ogni trimestre della campagna.

- Prevenzione delle frodi: Videology dispone di una serie di soluzioni proprietarie e di terze parti per monitorare i siti in cerca di indicatori tipici del rischio di frode come per esempio user frequency, anomalie delle performance e altro ancora. Le soluzioni includono (i) verifica di ogni impression in rapporto alla lista IAB/ABCe International Spider & Bots List, (ii) controlli sulla qualità di tutto il sistema effettuati da vendor di terze parti, quali DoubleVerify, Integral Ad Science, e White Ops, e (iii) tool interni che monitorano i siti in cerca di indicatori del rischio di frode.

- Qualità dei contenuti: Videology risponde ad alcuni dei requisiti più stringenti del mercato per l’approvazione dell’inventario a livello di sito. Videology accetta una media del 10% di tutte le richieste di ad da scambi pubblici sulla base di specifiche approvate. L’azienda collabora inoltre con solution provider terze parti, tra cui DoubleVerify e Trust Metrics per un controllo aggiuntivo della qualità dei contenuti.