Comunicazione

15 maggio 2014 | 10:20

Siria, giornalisti del Times rapiti e picchiati. Ora sono in convalescenza in Turchia

(TMNews) Due giornalisti britannici del Times sono stati rapiti, percossi e feriti dai ribelli mentre coprivano il conflitto in Siria: lo ha annunciato lo stesso quotidiano, spiegando che i due reporter si trovano ora in convalescenza in Turchia. Anthony Loyd e il fotografo Jack Hill stavano facendo ritorno in Turchia, dopo avere trascorso alcuni giorni ad Aleppo, quando sono stati presi in ostaggio dai ribelli nell’area di Tall Rifat. Rinchiusi nel cofano di una macchina, Loyd è stato incappucciato ed entrambi sono stati condotti verso un magazzino della città.

Ma guardando attraverso una fessura del bagagliaio, i due reporter hanno intravisto una possibilità di fuga, sono scappati a piedi e sono riusciti a rubare un ciclomotore, correndo via verso una casa ritenuta sicura, nelle vicinanze. Ma i ribelli sono riusciti a scovarli e ricatturali: i due reporter sono stati pesantemente picchiati e Loyd è stato colpito da due proiettili alle gambe per impedire ogni velleità di fuga. La coppia è stata tenuta in ostaggio fino a quando non è intervenuto un comandante locale del Fronte Islamico, che ne ha chiesto la liberazione. (TMNews, 15 maggio 2014)