New media

16 maggio 2014 | 16:39

India, il tweet della vittoria di Modi fa storia e diventa virale: 56mila retweet

(TMNews) Il tweet del ‘man-of-the-moment’, Narendra Modi, che ha trascinato il partito nazionalista hindu Bjp a una vittoria schiacciante alle elezioni legislative indiane, ha fatto storia, diventando il ‘cinguettio’ più condiviso del sito di microblogging in India. ”L’India ha vinto”, ha scritto il 63enne Modi sul suo account di Twitter, un messaggio ritwittato più di 56mila volte e con oltre 34mila clic su ‘preferito’ in poche ore. Il tweet di Modi, che conta 4 milioni di follower, è così divenuto virale. Twitter ha confermato tutto: “E’ il tweet più ritwittato fino ad oggi su Twitter in India. E’ stato inoltre il messaggio che più velocemente ha raggiunto le soglie di 10.000. 20.000. 40.000 e 50mila retweet rispettivamente” nel subcontinente indiano.

Ciò nonostante, il messaggio di Modi è ancora lontano dai record di retweet mondiali, tra cui si annoverano il selfie di Ellen DeGeneres agli Oscar (3.427.893 retweet e oltre 2 milioni di favoriti) e il tweet di vittoria di Barack Obama del secondo mandato (‘Altri quattro anni’, con in allegato la romantica foto del presidente americano che abbraccia la First Lady Michelle), con 774.933 retweet e 294.571 preferiti. Modi, che ha un team di esperti di social network alle spalle, è sulla strada buona: poco dopo il famoso tweet, ha postato un ‘selfie’ con la madre, Heeraben, che gli ha dato la sua benedizione, mentre i sostenitori del futuro premier indiano hanno ricevuto ciascuno una mail di ringraziamenti.

 

Sebbene i risultati dello spoglio non siano ancora definitivi, il partito nazionalista hindu potrebbe ottenere la maggioranza assoluta dei seggi in parlamento, pari a 272 sui 543 complessivi. Il Partito del Congresso, storicamente legato alla dinastia Nehru-Gandhi, ha invece ammesso la sconfitta. (TMNews, 16 maggio 2014)