New media

20 maggio 2014 | 16:37

Google: l’Ue deciderà sull’abuso di posizione dominante dopo l’estate

(TmNews) La Commissione europea tira dritto su Google: il responsabile della Concorrenza Joaquin Almunia ha ribadito che intende chiudere le indagini sul presunto abuso di posizione dominante “dopo l’estate”, nonostante nuovi ricorsi proposti da altre società. “Nei prossimi giorni inizieremo ad inviare bozze di lettere di rigetto ai ricorrenti – ha spiegato durante una conferenza stampa – e credo che dopo l’estate saremo in condizioni di chiudere l’indagine”.

Almunia ha anche riaffermato l’orientamento di massima a regolare la questione con un protocollo di impegni da parte di Google, senza ammende quindi. Ma su questo versante ha lasciato uno spiraglio aperto: “c’è sempre una possibilità che le argomentazione dei ricorrenti possano convincerci”, finendo per portare ad una multa.

Infine il commissario Ue ha fatto capire che le decisioni di Bruxelles non verranno influenzate dagli ultimi due esposti, uno da parte di circa 400 società l’altro da parte di Deutsche Telekom. “Non si possono valutare tutti i ricorsi in una sola indagine”.

(fonte Afp, 20 maggio 2014)

Joaquin Almunia (foto Olycom)

Joaquin Almunia (foto Olycom)