GoPro, Ipo da 100 milioni per le telecamere da indossare

(TMNews) GoPro, la società che produce videocamere da indossare ed è diventata famosa tra chi pratica sport estremi, ha presentato alla Sec (la Consob americana) la richiesta per la quotazione a Wall Street: metterà in vendita azioni Classe A per un valore fino a 100 milioni di dollari.

La società di San Mateo, California, è in attivo da vari anni, ma nel primo trimestre del 2014 ha visto calare il fatturato. Come riporta il Financial Times, l’azienda californiana punta a raccogliere circa 400 milioni di dollari, ma non ha ancora definito tutti i dettagli dello sbarco in Borsa.

L’Ipo potrebbe rendere miliardario l’amministratore delegato e fondatore Nick Woodman, che possiede circa la metà delle azioni della società che produce le camere. Tra gli altri investitori ci sono il fondo Riverwood Capital e Foxconn, l’azienda taiwanese che produce componenti di elettronica e che nel 2012 aveva investito in GoPro 200 milioni di dollari.

Le telecamere GoPro sono arrivate sul mercato nel 2004 e sono di proprietà del marchio Woodman Labs: in breve tempo hanno visto un impennata di vendite permettendo a migliaia di sportivi e viaggiatori di produrre filmati da un punto di vista soggettivo delle loro imprese in alta definizione.

TmNews, 20 maggio 2014

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Milan: Paolo Scaroni nominato presidente. Sarà anche amministratore delegato ad interim

Rai, lunedì la ratifica del nuovo Cda. A seguire ad e presidente designati dal Consiglio dei ministri

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram