TLC

21 maggio 2014 | 10:34

Dossier illegali: il gip archivia l’accusa di corruzione per Tronchetti Provera

(ANSA) Il gip di Milano, su richiesta della Procura, ha archiviato le accuse di associazione per delinquere e corruzione internazionale che erano state mosse nei confronti del presidente di Pirelli, Marco Tronchetti Provera, nell’ambito di un filone dell’inchiesta sui cosiddetti dossier illegali fabbricati dalla security di Telecom quando era guidata da Giuliano Tavaroli. Lo riporta oggi il ‘Corriere della Sera’. Le accuse riguardavano alcune consulenze milionarie pagate da Telecom, quando al vertice c’era Tronchetti Provera, a due mediatori brasiliani per fatti che risalgono a un periodo che va dal 2004 al 2006. Per il gip Giuseppe Gennari, infatti, ”è carente la ricostruzione certa della destinazione a fini di corruzione”. Per Tronchetti Provera sono state già archiviate in passato altre accuse relative a tranche dell’inchiesta sui cosiddetti dossier illegali, mentre nel luglio 2013 è stato condannato a un anno e 8 mesi per ricettazione (pena sospesa e coperta da indulto) in un’altra tranche delle indagini e si è in attesa della fissazione del processo d’appello. (ANSA, 21 maggio 2014)

Marco Tronchetti Provera (foto Olycom)

Marco Tronchetti Provera (foto Olycom)