Mercato

21 maggio 2014 | 15:12

Class si rinnova e diventa un ‘magazine device’. Sajeva: guida i lettori alla scoperta dei nuovi stili di vita indotti dal digitale

E’ in edicola, e disponibile nell’edizione digitale per tablet e smartphone oltre che sui social media, il nuovo Class, Il primo magazine Device per vivere bene nell’era digitale, pensato per spiegare all’uomo come sfruttare al meglio le opportunità, ma anche per evitare gli aspetti peggiori, i pericoli per sé, i figli, la moglie o la fidanzata dei nuovi stili di vita digitali.

L’uomo, come da 28 anni, è al centro dei contenuti di Class, che fornisce tutte le informazioni sulla sfera lavorativa, familiare, del tempo libero e delle passioni, arricchendosi e dialogando con il nuovo mondo digitale che crea nuovi comportamenti, nuove reazioni, nuove opportunità, nuove mete. Un mondo che, solo se reso semplice per gli utenti, diventa veramente utile e apprezzato nella vita di tutti i giorni.

In copertina, dedicata al tema Whatsapp? Il digitale rivoluzione la famiglia italiana, i Cesaroni con Claudio Amendola ed Elena Sofia Ricci. Scopri online il tuo Dna, Le regole del selfie, E vivranno così amanti e connessi, Le 10 regole per diventare un perfetto whatsapper, sono solo alcuni dei titoli che rendono unico questo numero di Class, che con la giusta dose di ironia, misura e curiosità fornisce ai lettori anche informazioni poco conosciute ma molto, molto utili. Leggendo, infatti, si scopre come comprare online un’analisi del proprio Dna che consente di sapere verso quali malattie ci sia maggior predisposizione, oppure quali norme seguire per non cadere nel ridicolo quando ci si immortala con un selfie, ma anche come il mondo digitale stia cambiando l’intera parabola dell’amore, dal corteggiamento iniziale all’APP pensata per divorziare, e come si protegge la propria chat di WhatsApp da incursori indesiderati.
Educare prima di controllare, è proprio il titolo dell’articolo della storia di copertina con l’intervista all’attrice Elena Sofia Ricci, che condivide la sua esperienza di madre sul come rapportarsi con una figlia più esperta in materia digitale, senza invasioni di campo ma valutando tutti i pericoli. Al tema, Ma che amici frequenti?, è dedicato il servizio in cui due direttori, Giulia Pessani (Gentleman, Ladies e Case&Country) e Gabriele Capolino ( che è anche editore associato di MF-Milano Finanza) raccontano quali strategie adottino nel rapporto con i loro figli nativi digitali.
“Class guida i lettori alla scoperta dei nuovi stili di vita indotti dal digitale, con un occhio agli altrettanto numerosi tranelli connessi”, spiega Angelo Sajeva, presidente di Class Pubblicità e consigliere per le strategie e lo sviluppo di Class Editori. “ Così offriamo al mercato un mensile che ancora una volta è al passo con i tempi e quindi offre un target di grande interesse, esigente, attento alle novità, e curioso.”

Il lettore di Class è di elite (Readship di 122.000 unità – Fonte Audipress 2013.3), vive nelle aree del protagonismo e dell’innovazione, cioè la popolazione più attiva e protagonista, con spiccata progettualità professionale, intraprendenza e gli stili di vita più impegnati ed evoluti. I lettori di Class sono al centro della vita economica, finanziaria e politica, sempre aggiornati e all’avanguardia, esplorativi, innovativi e aperti alle novità, che sperimentano con i loro consumi; sono attenti alla moda e ai fenomeni di costume (Fonte: Eurisko Sinottico 2013.b / Stili Multimediali – Tecnofili I. C. 511, Aggiornati 613)

Il magazine, nella sua rinnovata veste, è ancora di più al servizio dell’uomo, perché ne ha colto e interpretato le mutate esigenze cui ha risposto con informazioni utili che rendono più agevole la sua vita in ogni contesto”, spiega Antonio Orlando, vice direttore del mensile.