Comunicazione, Editoria, New media, Pubblicità, Televisione, TLC

22 maggio 2014 | 13:19

Google spodesta Apple, è il marchio che vale di più al mondo (CLASSIFICA)

Google batte Apple come marchio più prezioso al mondo: il valore di Big G è salito del 40% nell’ultimo anno a 159 miliardi di dollari, mentre quello di Apple è scivolato del 20% a 148 miliardi, perdendo così dopo tre anni consecutivi il gradino più alto del podio. A decretare la vittoria di Mountain View è la nuova classifica 2014 BrandZ Top 100, commissionata da Wpp e stilata annualmente da Millward Brown Optimor.

Clicca qui per scaricare la classifica integrale (.pdf)

“Google è stata estremamente innovativa nel corso dell’ultimo anno con i Google Glass, gli investimenti nel campo dell’intelligenza artificiale e una moltitudine di collaborazioni che vedono il suo sistema operativo Android incorporato in altri prodotti tra cui le automobili”, dice Nick Cooper, amministratore delegato di Millward Brown Optimor. “Tutta questa attività manda un segnale molto forte ai consumatori su ciò che Google rappresenta, e questo ha coinciso con un rallentamento di Apple”.

Anche Microsoft, Visa e Amazon sono stati tra quei marchi che nell’ultimo anno hanno registrato crescite percentuali a due cifre, posizionandosi rispettivamente al quarto, settimo e decimo posto della classifica. Facebook, Samsung e Yahoo!, pur non essendo nella top ten, hanno ottenuto pure loro enormi progressi. Il valore del marchio di Facebook è salito del 68% a 35,7 miliardi di dollari, mentre Samsung è aumentato del 21% a 25,9 miliardi e Yahoo! è avanzato del 44% a 14,2 miliardi. Sia Twitter e LinkedIn sono entrati nella top 100 per la prima volta quest’anno, ottenendo rispettivamente il 71° e 78° posto.

Più in generale, i dieci maggiori marchi americani, dell’Europa Continentale e del Regno Unito hanno registrato un aumento del proprio valore negli ultimi 12 mesi, mentre quelli delle economie emergenti hanno rallentato. Nessun marchio indiano compare in classifica e solo uno è africano. In calo rispetto al 2013 anche i brand cinesi.

Complessivamente il valore totale dei primi 100 marchi al mondo è di 2.900 miliardi di dollari, il 12% in più rispetto all’anno scorso. Un aumento che mostra un’accelerazione rispetto alla media annuale del 9% registrata dal 2006, quando per la prima volta è stata stilata la classifica. Fra i top 100, circa un quinto è rappresentato da marchi nel settore tecnologico, con 18 brand valutati complessivamente 827 miliardi di dollari. Il secondo settore che ha maggiore valore è la finanza, che ha più marchi del settore internet con un valore complessivo di 584 miliardi di dollari. “Il potere dei brand è cresciuto in modo significativo dalla recessione e molti consumatori acquistano solo sulla base del marchio”, afferma lo studio di BrandZ, sottolineando come la classifica di quest’anno mette in evidenza anche un rafforzamento della globalizzazione con i marchi occidentali, tornati alla ribalta dopo la crisi.

- A questo link il report integrale della BrandZ 2014 (.pdf)

- Clicca qui per scaricare la classifica integrale (.pdf)