23 maggio 2014 | 11:31

Lo sciopero dei poligrafici blocca i principali quotidiani

Nonostante lo sciopero nazionale dei poligrafici deciso dai sindacati confederali, non sono pochi i quotidiani che sono andati ugualmente in edicola (ad esempio, le testate del Gruppo Riffeser, Il Fatto Quotidiano, Il Giornale, Libero, Corriere dello Sport, Il Secolo XIX, Italia Oggi, Il Foglio, La Gazzetta del Mezzogiorno, MF).

La protesta è stata decisa perché il ministro del lavoro Giuliano Poletti, che pure si era impegnato a farlo, non ha ancora incontrato i sindacati per trovare una soluzione al problema degli esodati del settore editoriale che, dopo la riforma Fornero, si sono visti applicare retroattivamente le norme del nuovo sistema previdenziale.