Protagonisti del mese

24 maggio 2014 | 8:05

Alessandra Sardoni – Cronista politica e conduttrice di Omnibus su La7

Ha la faccia, attraente anche se irregolare, della musa di Almodóvar, l’attrice Rossy de Palma, e ha la stessa versatilità e feroce applicazione in quello che fa. È cosi che Alessandra Sardoni, che aveva sempre sognato di scrivere sui giornali, è diventata una star del giornalismo in tivù e con ‘Omnibus’ su La7 ha resuscitato il talk show politico.

Rossy de Palma è una delle attrici preferite da Pedro Almodóvar, ha una faccia attraente anche se irregolare, bella proprio per questo. In Francia l’hanno ribattezzata “madame Picasso”. Il nome dice poco, ma se andate a vederla su Google la riconoscerete subito. Spacciatrice di droga in ‘Légami!’, Marisa la dolce fidanzata di Banderas (chissà quanta invidia femminile!) in ‘Donne sull’orlo di una crisi di nervi’, cantante che duetta con Penelope Cruz (chissà quanta invidia maschile!) in ‘Gli abbracci spezzati’, domestica lesbica in ‘Kika’, giornalista intervistatrice in ‘La legge del desiderio’. Eclettica, nessuno stereotipo. Sembra proprio che Pedro non possa farne a meno.
Ora il lettore comincerà a chiedersi perché questo giornalista evidentemente un po’ svampito ce la mena così a lungo con Almodóvar e la sua musa mentre dovrebbe parlare della giornalista del mese, cioè Alessandra Sardoni. Prima che qualcuno mi mandi a casa la neuro a sirene spiegate, voglio chiarire. Ho preso come specchio la de Palma sia perché con la Sardoni ha un’evidente somiglianza fisica sia per la versatilità e la feroce applicazione che accomuna le due donne.
L’idea originale non è mia, diamo a Cesare quel che è di Cesare e a Giuliano quel che è di Giuliano. Il copyright appartiene a Giuliano Ferrara, uno dei due pigmalioni di Alessandra, che un giorno le disse “sembri un personaggio di Almodóvar”. Le disse questo e basta.

L’articolo integrale è sul mensile Prima Comunicazione n. 450 – Maggio 2014